menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di Negro: in manette per una bottiglia di vino

Giovedì 2 maggio 2013, due uomini sono stati arrestati con l'accusa di rapina in concorso. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della questura, i due malviventi si sarebbero resi responsabili di due colpi in piazza Di Negro e via San Benedetto

Genova - Gli agenti di tre volanti della questura hanno arrestato giovedì 2 maggio 2013 due rapinatori, un marocchino di 24 anni e un tunisino di 31 anni, resisi responsabili di due rapine consumate nel medesimo stile.

 

La prima, in piazza di Negro, ai danni di un'officina meccanica, senza trovare niente da rubare, e la seconda in via San Benedetto ai danni di un negozio di alimentari dove sono riusciti ad asportare solo una bottiglia di vino.

I due giovani, in entrambi i casi sono entrati nei negozi e mentre uno di loro bloccava il titolare, minacciandolo con un cacciavite, l'altro rovistava nei locali per poi abbandonare in tutta fretta il luogo della rapina.

Le volanti, coordinate dalla sala operativa, hanno intercettato, anche grazie alla descrizione fornita dai titolari dei negozi rapinati, i due ladri in via Mura degli Zingari, trovandoli in possesso del cacciavite e della bottiglia rubata.

Accompagnati in questura, i due rapinatori sono stati riconosciuti dal personale presente nei due esercizi e arrestati per rapina in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento