Rapinatore afferra farmacista per la gola a Dinegro, arrestato

È iniziato tutto quando un ragazzo di 20 anni, genovese, è entrato come un normale cliente, chiedendo una medicina. Ma le sue intenzioni erano altre

Momenti di terrore in via Buozzi, a Dinegro, sabato mattina, quando un malvivente è entrato nella farmacia Giusto per rapinarla.

Secondo le prime informazioni pervenute, è iniziato tutto quando un ragazzo di 20 anni, genovese, è entrato come un normale cliente, chiedendo una medicina. Al momento erano presenti due farmacisti: uno dei due è sceso nel sottoscala per prendere la confezione richiesta, lasciando soli il cliente e la collega. A quel punto il malvivente ha tentato di passare dietro al bancone per rubare, afferrando un iPhone che era lì appoggiato. Ma la donna l'ha subito visto, e a quel punto il ragazzo l'ha afferrata per la gola e l'ha minacciata di morte. Sentendo il trambusto, il farmacista è tornato al piano di sopra e a quel punto, vedendosi scoperto, il malvivente è scappato, portandosi dietro lo smartphone.

È stata subito chiamata la polizia che - grazie all'accurata descrizione fornita dalla farmacista - è riuscita a prendere e ad arrestare il ladro mentre scappava nei dintorni della fermata della metropolitana di Darsena. Tutto ciò è stato possibile anche grazie al fondamentale aiuto di una volante che si trovava già in via Gramsci. 

Non sarebbe la prima volta, in poco tempo, che quella farmacia viene presa di mira dai ladri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento