menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce dal carcere e tre giorni dopo rapina tabaccheria

L'uomo, che dal tentativo di rapina si era reso irreperibile, è stato rintracciato ieri sera presso l'ostello della Gioventù dagli agenti delle volanti della questura e del commissariato San Fruttuoso

La polizia di Genova ha arrestato un 38enne genovese, autore della tentata rapina a una tabaccheria di corso Sardegna dello scorso 24 ottobre, dando esecuzione al fermo di indiziato di delitto emesso dal tribunale di Genova.

L'uomo, che dal tentativo di rapina si era reso irreperibile, è stato rintracciato ieri sera presso l'ostello della Gioventù dagli agenti delle volanti della questura e del commissariato San Fruttuoso.

L'episodio contestato risale allo scorso 24 ottobre quando il 38enne, arrivato a bordo di uno scooter risultato poi rubato, era entrato in una rivendita di tabacchi di corso Sardegna, dove aveva minacciato la cassiera impugnando un coltello.

Nell'occasione il tentativo di rapina era stato sventato dall'intervento di un assistente della polizia penitenziaria, che aveva affrontato il rapinatore, costringendolo alla fuga a piedi.

Proprio la testimonianza dell'assistente era stata determinante per risalire all'identità del genovese, che appena tre giorni prima era stato scarcerato dal carcere di Marassi.

La gravità del fatto, la recidiva nel commettere reati di questo tipo e il concreto pericolo di fuga dell'uomo, che è privo di una fissa dimora, hanno indotto il sostituto procuratore della Repubblica a emettere il provvedimento di fermo.

Per l'arrestato, al termine delle procedure di rito, si sono nuovamente aperte le porte del carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Investita a Nervi, anziana muore in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento