Cronaca Valbisagno / Via Emilia

Prende la commessa per i capelli e la scaraventa a terra, poi ferisce anche il collega

Scene da far west in via Emilia. Un 36enne è stato arrestato dalla polizia dopo aver seminato il panico all'interno di un negozio gestito da cinesi

Il valore economico della refurtiva era davvero irrisorio, ma è stata ben più consistente la violenza che ha messo nei suoi gesti, tanto da farlo finire in manette.

Sono da poco passate le 16.30 del pomeriggio di sabato 31 luglio 2021 quando un 36enne entra all'interno di un negozio gestito da cinesi in via Emilia in val Bisagno. Immediatamente la cassiera lo riconosce in quanto il giovane si è già reso responsabile di furti e inizia a osservare le sue mosse.

Dopo aver prelevato dagli scaffali e pagato un paio di scarpe da 20 euro, il 36enne, raggiunto da un amico, si è diretto al reparto degli articoli per animali, ha preso un guinzaglio del costo inferiore a cinque euro e ha provato ad allontanarsi senza pagare.

La cassiera ha tentato di fermarlo e il malvivente l'ha presa per i capelli e l'ha sbattuta a terra. Alle richieste di aiuto della donna ha risposto un collega, al quale il 36enne ha lanciato una sedia. A quel punto si sono mobilitati anche gli altri dipendenti del negozio mentre qualcuno ha chiamato la polizia.

Il 36enne è uscito e ha iniziato ad accanirsi contro la vetrina, lanciando tutti gli oggetti che gli capitavano fra le mani. Nel frattempo l'amico, intuendo che la situazione stava degenerando, si è allontanato. Viceversa l'altro è tornato nel negozio con il chiaro intento di fare danni, poi quantificati dal gestore dell'esercizio in tremila euro.

All'arrivo degli agenti, il 36enne ha opposto resistenza, finendo per ferirne lievemente uno, medicato in ospedale e dimesso con cinque giorni di prognosi. Anche la cassiera e il collega sono stati portati al pronto soccorso in codice giallo. Per il 36enne sono scattate le manette per i reati di rapina improria in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. L'amico è stato rintracciato e solo denunciato in quanto non sussisteva la flagranza di reato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende la commessa per i capelli e la scaraventa a terra, poi ferisce anche il collega

GenovaToday è in caricamento