Rapina una tabaccheria a Napoli e trova lavoro a Genova

Arrestato un 37enne che si era da poco trasferito a Genova per lavorare in una pizzeria del centro

La Polizia di Stato di Genova ha eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere disposto dal Tribunale di Napoli, nei confronti di un 37enne residente nel capoluogo partenopeo, ma da poco trasferitosi a Genova, ritenuto il responsabile di una tentata rapina con lesioni personali aggravate, commessa lo scorso 29 maggio ai danni del gestore di una tabaccheria di Napoli.

L’uomo si era presentato nella rivendita a volto scoperto e impugnando un oggetto appuntito aveva minacciato il titolare per farsi consegnare il denaro contenuto nel registratore di cassa. Al netto rifiuto dell’uomo, il 37enne ha reagito violentemente colpendolo con pugni al volto. Stessa sorte è toccata al cognato della vittima intervenuto in soccorso che, a causa delle ferite riportate, è stato trasportato presso il pronto soccorso e medicato con 7 giorni di prognosi.

Grazie all’analisi delle telecamere di video sorveglianza e alle indagini condotte dal Commissariato di Polizia “Ferdinando”, è stato possibile risalire all’identità del rapinatore. L’uomo, già gravato da numerosi precedenti specifici, è stato rintracciato dai poliziotti della sezione "Crrimine Diffuso" della Squadra Mobile genovese in una pizzeria del centro in cui da poco aveva trovato lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

Torna su
GenovaToday è in caricamento