menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Dolcetto o scherzetto?' E rapinarono farmacia con maschere di Halloween

Due rapinatori sono stati arrestati a Genova e Arzano in provincia di Napoli per il colpo commesso il 31 ottobre 2014 ai danni della farmacia in via Fillak

Nelle prime ore della mattinata odierna, a Genova e Arzano (Na), personale della polizia della locale Squadra Mobile, coadiuvato da personale della Squadra Mobile della questura di Napoli, ha tratto in arresto due persone in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Genova per il reato di rapina aggravata in concorso.

Si tratta di Mauro Rullo, nato a Casoria (Na) nel 1972 e residente a Genova, pregiudicato per rapina, ricettazione, evasione e altro, in atto sottoposto agli arresti domiciliari a seguito di condanna per reato contro il patrimonio e di Rosario Piscopo, nato a Arzano (Na) nel 1967 ed ivi residente, pregiudicato per detenzione e spaccio di stupefacenti, ricettazione e altro.

A carico dei due, non risultati collegati alla criminalità organizzata, il personale della Sezione Criminalità diffusa ha raccolto gravi e concordanti elementi di responsabilità in relazione alla rapina commessa il 31 ottobre 2014 ai danni della farmacia Fillak, sita nell'omonima via. 

Gli stessi, con il volto travisato da maschere in tema Halloween, prima di entrare all'interno della farmacia si erano rivolti a una cliente appena uscita dicendole “dolcetto o scherzetto” e poi uno di loro, facendo intendere di essere armato di pistola, si era diretto alla cassa prelevando la somma di 850 euro in contanti.

VIDEO: LE IMMAGINI DEL COLPO

Uno dei rapinatori è stato tradito dai ripetuti sopralluoghi fatti, privo di maschera, nel corso della giornata precedente la rapina, mentre l'altro è stato anche inchiodato dall'impronta lasciata sulla porta a vetri dell'esercizio e rilevata dalla polizia scientifica durante il sopralluogo. 

Al termine degli atti di rito, gli arrestati sono stati tradotti rispettivamente alla casa circondariale di Marassi e Poggioreale a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento