Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Via Cairoli

Due rapine in un pomeriggio, negozianti sotto choc

Due pregiudicati sono stati bloccati in via Pré e arrestati dopo aver rapinato due negozianti. Il primo colpo in una tabaccheria di Castelletto, poi in una erboristeria in via Cairoli

Nella serata di ieri, dopo una rapina ai danni della proprietaria di un negozio di erboristeria in via Cairoli, agenti delle pattuglie “Zena” appartenenti alla sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile hanno arrestato un uomo, nato a Torre Annunziata (NA) nel 1979 e il complice, nato a Roma nel 1979.

I due, a Genova senza fissa dimora e con numerosi precedenti per rapina, detenzione e spaccio di stupefacenti, evasione e altro, sono stati bloccati nella vicina via Pré subito dopo aver commesso la rapina.

Nella circostanza uno dei due, passato dietro il bancone ove si trovava la donna, ha cominciato a strattonarla e, dopo averla minacciata, si è impossessato della borsa contenente denaro ed effetti personali, dandosi poi alla fuga insieme al complice.

Appena fuori dall'esercizio, i due rapinatori sono stati notati da un cittadino che, intuendo l'intento criminale dei due fuggitivi, li ha rincorsi nel tentativo di fermarli, riuscendo a raggiungerli e a strappare dalle loro mani la refurtiva, cadendo però a terra e perdendoli di vista.

L'uomo ha restituito la borsa alla proprietaria ancora sotto choc e si è allontanato prima dell'arrivo della polizia. Gli operatori, in breve tempo, hanno potuto accertare che i due nel pomeriggio avevano messo a segno anche un'altra rapina ai danni dell'anziana esercente di una tabaccheria in zona Castelletto la quale, dopo essere stata immobilizzata con azione decisa, era stata derubata della somma di 400 euro contenuta nel cassetto del registratore di cassa, asportato insieme al denaro.

Nel corso dell'approfondimento della posizione dei due arrestati è emerso che il primo, nato a Torre Annunziata, era sottoposto all'obbligo di firma conseguente a una recente scarcerazione.

Al termine degli atti di rito, con le accuse di rapina pluriaggravata e continuata in concorso, gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due rapine in un pomeriggio, negozianti sotto choc

GenovaToday è in caricamento