menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Ferrari: calci e pugni per portarle via la borsa

Ieri sera una 40enne genovese, mentre si trovava nelle vicinanze della biglietteria del teatro Carlo Felice, nei pressi della scalinata che conduce a via Cebà, è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, che ha tentato di rapinarla

Ieri sera una 40enne genovese, mentre si trovava nelle vicinanze della biglietteria del teatro Carlo Felice in pieno centro, nei pressi della scalinata che conduce a via Cebà, è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, che ha tentato di rapinarla.

L'uomo senza proferire parola, ha afferrato la borsetta della donna, strattonandola con violenza. Vista la resistenza posta in atto dalla 40enne, il malvivente l'ha colpita al volto con un pugno, facendola cadere a terra e anche qui ha continuato a colpirla con dei calci.

Nonostante l'aggressione subita, la donna non ha mollato la presa della sua borsa e a quel punto l'aggressore ha desistito dal suo intento fuggendo in direzione di via XXV Aprile.

La scena finale non è sfuggita a un testimone che ha sentito dei forti lamenti e subito dopo ha notato un giovane che correva in direzione di piazza Fontane Marose. Ipotizzando che la persona in fuga potesse aver commesso un reato, senza alcuna esitazione l'uomo si è messo a seguire il fuggitivo, ma giunti in prossimità di scaletta Carmagnola ne ha perso le tracce nei dedali dei vicoli.

La vittima, soccorsa dagli agenti della volante del commissariato Centro, è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale Galliera dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 7 giorni.

La donna, in sede di denuncia, ha riferito che pochi minuti prima del tentativo di rapina aveva effettuato un prelievo di denaro presso uno sportello bancomat in via Fieschi, ma non era certa di essere stata seguita dal suo aggressore sin da quel momento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento