Cronaca Quarto / Corso Europa

Furto dell'iPhone alla fermata del bus, preso il rapinatore: ha 17 anni

Continua l'allarme baby gang alle fermate dell'autobus a Genova con la polizia che è risalita a un 17enne autore nell'aprile scorso di una rapina in corso Europa. In casa del ladro rinvenuti coltello, pistola scacciacani e noccoliera

Era stato avvicinato da un coetaneo che, vedendolo armeggiare col suo iPhone, gli aveva chiesto di fare una telefonata. Mentre lo studente mostrava al ragazzo che il cellulare era privo di credito, quest’ultimo ne aveva approfittato per strapparglielo di mano. La vittima aveva tentato di rientrare in possesso dello smart-phone ma il rapinatore aveva reagito estraendo un coltello a serramanico e minacciandolo, per poi allontanarsi velocemente attraverso le strette stradine che da Corso Europa scendono a mare, facendo perdere le proprie tracce. L'episodio era avvenuto ad aprile con la vittima, un ventenne, che era appena sceso dall'autobus.

Oggi, sabato 23 maggio, la Polizia di Stato di Genova ha denunciato in stato di libertà l'autore del crimine, un minorenne di 17 anni, per i reati di rapina aggravata e ricettazione.

A seguito della denuncia presentata dallo studente, la Squadra Investigativa del Commissariato Foce Sturla aveva avviato un’attenta attività d’indagine. Gli investigatori hanno setacciato il luogo della rapina, ripercorrendo l’itinerario dell’autobus e le registrazioni video dagli esercizi pubblici, senza tralasciare la consultazione delle bacheche dei social network e la localizzazione del telefono. Tale attività ha consentito di risalire all’identificazione del minorenne quale probabile autore della rapina.

Immediatamente è stato richiesto al Tribunale per i Minorenni un decreto di perquisizione, che ha permesso di sequestrare a casa dello stesso un coltello a serramanico, una pistola scacciacani privata del tappo rosso, una noccoliera e un documento intestato ad una donna di San Fruttuoso, vittima di furto in abitazione nel febbraio di quest’anno.

Questa indagine, che segue l’operazione “Baby Gang” conclusasi nei primi giorni di aprile, ha dato un’ulteriore risposta al fenomeno dei baby rapinatori degli autobus. È tutt’ora in corso l’attività investigativa tesa all’individuazione del ricettatore a cui il rapinatore avrebbe venduto l’iPhone per la somma di circa 200 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto dell'iPhone alla fermata del bus, preso il rapinatore: ha 17 anni

GenovaToday è in caricamento