Cronaca Balbi - Zona Universitaria / Via Dino Bellucci

Torna a casa e trova rapinatore armato di pietra

L'episodio risale allo scorso ottobre, quando un pensionato di 64 anni è stato minacciato dal ladro e costretto a prelevare a un vicino bancomat. Le indagini hanno portato all'arresto di un 22enne genovese

Si era introdotto in un appartamento di via Bellucci per rubare, ma sorpreso dal proprietario aveva deciso di sfruttare sino in fondo l’occasione costringendolo ad andare a prelevare contanti a un bancomat vicino per poi darsi alla fuga, intimorito da alcuni passanti: per questo motivo è finito in manette un 22enne genovese, rintracciato dai carabinieri della compagnia di Genova Centro.

L’episodio risale allo scorso ottobre, quando un 64enne genovese, rientrando nella sua casa in zona Balbi, aveva sorpreso il ladro, che non avendo trovato contanti o oggetti di valore lo aveva minacciato con una pietra e costretto a uscire per arrivare a uno sportello bancomat della vicina via Polleri. Una volta in strada, però, il 22enne aveva perso parte della sicurezza, complice la presenza di altre persone e la resistenza della vittima, e aveva deciso di fuggire a mani vuote.

Immediata la denuncia da parte del 64enne, che aveva fornito una descrizione del ladro consentendo ai carabinieri di iniziare le indagini. La svolta è arrivata con l’arresto del fratello del ladro e la perquisizione della loro abitazione, dove è stata trovata una maglietta di proprietà del 22enne, in seguito riconosciuto dalla sua vittima. I militari hanno dunque arrestato il giovane, ora detenuto nel carcere di Marassi con l’accusa di tentata rapina aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa e trova rapinatore armato di pietra

GenovaToday è in caricamento