Minaccia negoziante con un coltello, poi tenta di rubare la pistola a un carabiniere

Protagonista della vicenda un 45enne genovese con precedenti di polizia, tuttora sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per reati in materia di violenza di genere

Nella mattinata di giovedì 30 luglio 2020 i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Genova sono intervenuti in via Rolando a Sampierdarena, in seguito alla richiesta di un negoziante di ortofrutta.

L'uomo ha segnalato di aver subito l'aggressione di un soggetto, che poco prima aveva tentato di rubare con violenza una cassetta di frutta e il telefono del negoziante, minacciandolo con un coltello da cucina, trovato all'interno dello stesso negozio.

L'aggressore è stato individuato e bloccato dai militari dell'Arma; nel corso dell'intervento il soggetto ha opposto attiva resistenza, mordendo a un braccio un carabiniere e tentando di estrarre dalla fondina del collega la pistola.

Il soggetto, un 45enne genovese con precedenti di polizia, tuttora sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per reati in materia di violenza di genere, è stato arrestato e trasferito nel carcere di Marassi. Dovrà rispondere dei reati di lesioni personali, evasione, resistenza a pubblico ufficiale e rapina impropria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Weekend in zona arancione: le regole su spostamenti, negozi e supermercati

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento