Cronaca

Spacciatore non risponde al telefono, tradito dal messaggio del cliente

Un 22enne è stato arrestato dalla polizia a Rapallo. Il giovane aveva preso una camera in un hotel e da lì spacciava eroina. Il suo telefono continuava a squillare, segno che era molto richiesto

La scorsa il personale del commissariato di Rapallo, dopo alcune segnalazioni dei residenti su movimenti sospetti di persone nelle vicinanze dell'ufficio postale della città del Tigullio, hanno effettuato un servizio di appostamento e osservazione. Dopo poco hanno immediatamente notato un italiano di 22 anni confabulare con una coppia di giovani davanti all'ingresso di un hotel.

Gli agenti hanno così deciso di rimanere nascosti per guardare cosa stesse succedendo. Ed infatti hanno potuto vedere la coppia, prima prelevare alcune banconote da un bancomat lì vicino per poi ritornare dal 22enne che li attendeva sempre davanti all'hotel. A quel punto i poliziotti sono intervenuti trovando il pusher in possesso di due involucri contenenti circa 12 grammi di eroina e di una chiave di una stanza dell'hotel.

La successiva perquisizione ha consentito agli agenti di rinvenire, all'interno della camera affittata, altri 90 grammi della medesima sostanza, un bilancino di precisione, un telefonino e 600 euro in banconote di piccolo taglio. Durante la sua permanenza all'interno degli uffici del commissariato, il telefono del pusher ha squillato svariate volte. In particolare uno dei suoi contatti gli ha inviato un messaggio  inequivocabile: «Ti scuso solo se domani ti leggo sul giornale come arrestato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore non risponde al telefono, tradito dal messaggio del cliente

GenovaToday è in caricamento