menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deve scontare tre anni di carcere e rapina negoziante, arrestata diciottenne

Una ragazza di diciotto anni è stata arrestata dalla polizia a Rapallo dopo aver aggredito a calci e pugni la titolare di un negozio, in cui aveva appena messo a segno un furto

La polizia, in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale del Comune di Rapallo, ha arrestato ieri una bosniaca di origini nomadi di 18 anni per rapina impropria e in esecuzione di un ordine di carcerazione.

Nella serata di ieri la volante del commissariato di Rapallo è intervenuta in soccorso agli agenti della Polizia Locale in un negozio di abbigliamento del centro di Rapallo: la proprietaria aveva appena sorpreso la 18enne mentre stava frugando all'interno di un'area del negozio chiuso al pubblico.

La ragazza ha cercato di guadagnare la fuga attraverso un'uscita secondaria, opponendosi alla proprietaria del negozio e colpendola con calci e pugni.

All'arrivo dei poliziotti, la giovane era stata fermata da due agenti della Polizia Locale in transito all'esterno dell'esercizio richiamati dal trambusto e da un passante. All'interno dello zaino che la stessa aveva in spalla, gli agenti hanno recuperato diversi oggetti fra cui due telefoni cellulari di ultima generazione, due orologi, tre penne stilografiche e una Montblanc nonché varia bigiotteria.

Tutti gli oggetti, che erano custoditi in una cassettiera la cui serratura era stata forzata, sono stati riconosciuti come propri dalla titolare del negozio. Accompagnata in ufficio per l'identificazione, la giovane, nel tentativo di farla franca, ha fornito le generalità della sorella minorenne.

La sottoposizione ai rilievi dattiloscopici e la successiva comparazione delle impronte hanno invece consentito ai poliziotti di conoscere la reale identità della giovane e di scoprire che a carico della stessa pendeva un provvedimento di cattura da eseguire per l'espiazione di una pena di 2 anni, 11 mesi e 16 giorni emessa dal Tribunale dei Minori di Genova per gli innumerevoli reati contro il patrimonio che in passato aveva commesso.

La 18enne è stata arrestata e condotta presso il carcere di Pontedecimo. Per lei anche una denuncia per false generalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento