menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto illegale di pesce, maximulta a pescheria e a un privato

Novemila euro di sanzione a Rapallo

Un messaggio via sms al comandante del motopeschereccio, poi arrivava un amico con la sua auto privata che trasportava il prodotto ittico verso la negozio.

Questo il metodo utilizzato dal titolare di una pescheria di Rapallo multato con novemila euro insieme all'amico dalla guardia costiera di Sestri Levante su disposizione del Comando di Circomare di Santa Margherita Ligure. I militari hanno fatto scattare la denuncia per frode in commercio: il traffico del pescato fatto in questa maniera è del tutto illegale, anche perché l'auto usata per il trasporto era totalmente priva di ogni autorizzazione sanitaria.

Il titolare della pescheria era già noto agli uomini della Capitaneria in quanto già denunciato all'autorità giudiziaria in passato, sempre per frode in commercio. Ora la pratica verrà consegnata con un'informativa all'ispettorato provinciale del lavoro per assunzione irregolare di lavoratori.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento