menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguita la ex nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

È successo a Rapallo: l'uomo ha continuato a perseguitare la ex con messaggi, telefonate, e recandosi più volte sotto la sua abitazione, minacciandola e strattonandola

La Polizia di Stato di Genova ieri a Rapallo ha arrestato un 36enne tunisino in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Genova.

L’uomo, al quale era già stato probito di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex convivente, ha continuato per circa due mesi a perseguitarla, sia con telefonate e messaggi sia di persona. In particolare, si è recato più volte sotto l’abitazione della donna, insultandola, minacciandola, in alcuni occasioni strattonandola tanto da causarle lesioni e strappandole di mano il cellulare, che ha distrutto scagliandolo al suolo.

A causa di questi episodi, l’ultimo di tre giorni fa, tutti denunciati dalla vittima, il Giudice per le Indagini Preliminari ha disposto l’arresto.

Ieri mattina, i poliziotti del Commissariato Rapallo hanno rintracciato l’uomo e lo hanno condotto presso il carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento