menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapallo: tenta suicidio e aggredisce poliziotti che la salvano

Caso intricato nella notte per i poliziotti di Rapallo, intervenuti presso un'abitazione dove una donna aveva tentato di suicidarsi. Al loro arrivo sono stati aggrediti con violenza dalla donna e dal marito

Notte folle a Rapallo, con un caso di tentato suicidio e aggressione ai danni di poliziotti in cui ancora alcune dinamiche sono poco chiare. I fatti: alle ore 22.30 una volante del Commissariato di Rapallo è intervenuta a seguito della richiesta di aiuto di una donna.

Giunti sul posto gli operatori suonavano all’interno segnalato ed ad aprire la porta si presentava un uomo di circa 40 anni, con una maglietta sporca di sangue, apparentemente stupito dalla presenza dei due operatori. A quel punto da una stanza spuntava la donna, una genovese di 45 anni che presentava una ferita da taglio all’altezza del polso destro ed iniziava ad insultare i poliziotti.

Increduli gli agenti, che, mentre cercavano di capire cosa realmente fosse successo, venivano aggrediti dalla coppia che si scagliava con violenza contro di loro. Per fortuna un’altra volante giungeva in ausilio e i due venivano bloccati e arrestati per violenza e lesioni a pubblico ufficiale. I poliziotti, che venivano refertati presso l’ospedale di Rapallo per ferite guaribili in 15 giorni, riuscivano a ricostruire i fatti: la donna, con svariati precedenti di Polizia, in un momento di depressione aveva simulato un tentativo di suicidio, ma l’arrivo della volante aveva scombussolato i suoi piani. Da chiarire perché lei stessa abbia richiesto l'intervento della volante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento