menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fisco, denunciata impresa di Rapallo: evasi più di 2 milioni tra reddito e Iva

Un'azienda di Rapallo del settore dell'e-commerce è finita nel mirino delle fiamme gialle: usava una partita Iva di una ditta non attiva da anni

Vendite on line, la Guardia di finanza ha scoperto una maxi evasione a Rapallo. L'impresa, operante nel settore tecnologico, secondo i militari ha nascosto al Fisco redditi per oltre 1,6 milioni di euro ed evaso circa 450mila euro di Iva. Le indagini hanno portato a scoprire che l'azienda utilizzava una partita Iva di una ditta non attiva da anni per acquistare i beni all’estero in esenzione Iva, come previsto dalla normativa comunitaria.

La rivendita dei prodotti in Italia avveniva applicando l'Ival 22% ma senza poi effettuare alcun versamento all’Erario. Parallelamente, anche i ricavi ottenuti da questo commercio venivano sottratti alla tassazione. Attraverso questo meccanismo i titolari dell’impresa potevano praticare prezzi fuori mercato, alterando la giusta concorrenza tra gli operatori economici del settore. 

I prodotti venivano acquistati sulle principali piattaforme di vendita on-line e rivenduti ai clienti finali con consegna diretta senza alcun deposito in magazzino. I beni commercializzati vanno dai televisori di ultima generazione ai computer o loro parti, acquistati direttamente da paesi dell’Unione Europea.

Grazie al monitoraggio delle transazioni comunitarie, tramite le banche dati in uso al Corpo, è stato possibile ricostruire i ricavi nascosti al Fisco e l’Imposta sul valore aggiunto evasa. Inoltre, l’esame delle movimentazioni finanziarie e bancarie ha permesso di individuare anche disponibilità finanziarie detenute all’estero e non dichiarate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento