menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di droga nella saletta del bar, scatta la chiusura

Serrande abbassate al 'Caffè del Corso' di Rapallo per 15 giorni per ordine del questore, che ha valutato le segnalazioni dei commissariati di polizia in merito ad attività di spaccio nel locale

Su segnalazione dei commissariati di Chiavari e Rapallo il questore di Genova ha disposto la chiusura per 15 giorni del 'Caffè del Corso' in corso Matteotti a Rapallo. L'esercizio commerciale è risultato infatti essere luogo di ordinario ritrovo di persone pregiudicate, nonché polo di attrazione per il traffico di sostanze stupefacenti, attività agevolata dall'orario di apertura fino a tarda notte e dalla disponibilità di una saletta defilata rispetto al bancone.

Il 24 maggio scorso, il personale del commissariato Chiavari aveva notato alcuni soggetti entrare nel locale e dirigersi nella saletta laterale, senza nemmeno fermarsi al bancone, per poi uscire quasi immediatamente. Nella circostanza era stato arrestato un cittadino marocchino che spacciava di giorno alla stazione di Lavagna e di notte al 'Caffè del Corso'.

Qualche giorno dopo gli agenti dei commissariati Chiavari e Rapallo, durante un'attività antidroga, avevano rinvenuto della cocaina nascosta dietro il divanetto della saletta secondaria e identificato otto clienti, tutti pluripregiudicati, con condanne specifiche in materia di stupefacenti.

Accertato che il bar rappresentava un canale attivo di approvvigionamento per gli assuntori di stupefacenti e che il titolare evidentemente aveva omesso di vigilare e di attuare i necessari accorgimenti per interrompere l'attività di spaccio all'interno, è stato necessario quindi attuare il provvedimento di sospensione della licenza d'esercizio, ex articolo 100 Tulps, per 15 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento