menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Ramo d'Oro, l'assessore Serafini incassa l'appoggio delle Comunità Ebraiche

L'assessore comunale alla cultura torna sulla questione legata alla concessione di una sala municipale all'associazione "Il Ramo d'Oro", associazione che, stando a quanto denunciato dal Pd, sarebbe «vicina agli ambienti neofascisti»

L'assessore comunale alla cultura Elisa Serafini torna, con un post sulla propria pagina Facebook, sulla questione legata alla concessione di una sala municipale all'associazione "Il Ramo d'Oro", associazione che, stando a quanto denunciato dal Pd, sarebbe «vicina agli ambienti neofascisti». Inizialmente la Serafini aveva bloccato la concessione della sala e il patrocinio del Comune all'evento, successivamente il presidente del Municipio Medio Levante Francesco Vesco nel corso di una commissione consiliare convocata appositamente aveva deciso di procedere ugualmente, pur revocando il patrocinio per la presentazione del libro di Riccardo Michelucci “Storia del conflitto anglo-irlandese”.

L'appoggio della presidente dell'Unione Comunità Ebraiche Italiane

L'assessore Elisa Serafini, tornando sull'argomento, ha scritto: «Questa mattina ho ricevuto la telefonata della presidente dell'Unione Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni, che ha espresso gratitudine rispetto alla mia richiesta di revocare il patrocinio all'Associazione Il Ramo d'Oro e rinnovato l'invito a continuare a fare politica "con coscienza". E' un invito che accolgo e che - in questa particolare fase - mi incoraggia ad andare avanti con il mio mandato politico, nonostante le pressioni, nonostante le divisioni, nonostante tutto».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento