menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seconda lettera di minacce a Raffaella Paita, sale l'allerta in Regione

La missiva arriva a due settimane dalla prima, ancora una volta in forma anonima e ancora una volta intimidatoria sulla questione delle pensioni

Sale l’allerta al palazzo della Regione, dove questa mattina è stata recapitata una seconda lettera di minacce all’assessore alla Protezione Civile Raffaella Paita.

La lettera, ancora una volta anonima, arriva a due settimane dalla prima, arrivata sempre in Regione, e contiene un altro articolo di giornale sulla recente sentenza della Corte Costituzionale in materia di pensioni. Gli agenti della Digos, che hanno sequestrato la missiva, stanno indagando per risalire all’autore, e nei prossimi giorni verrà riunito il comitato per l’ordine e la sicurezza per predisporre eventuali misure straordinarie per proteggere la candidata alle prossime elezioni regionali.

Il testo della seconda lettera, stando a quanto trapelato, ricalca quanto scritto nella prima, dove l’ignoto autore delle minacce, facendo riferimento alla decisione da parte del governo di non restituire per intero i soldi delle pensioni, invitava Paita a «restituirceli, o ti faremo la pelle. A te e al tuo amichetto. Dillo pure anche alla Boschi».

A manifestare solidarietà alla candidata del Pd era stato in primis Luca Pastorino, rivale civatiano nella corsa alla presidenza della Regione, che aveva espresso «immediata e totale solidarietà e fermissima condanna per un gesto così vile», seguito a ruota da Giovanni Toti, candidato del centrodestra sostenuto da Forza Italia e Lega Nord: «Condanno la lettera di minaccia a Raffaella Paita. Il confronto politico, anche se serrato, non deve mai trascendere in violenza».

Sostegno anche da parte della Cgil, con i segretari regionali Ivano Bosco e Federico Vesigna che hanno sottolineato che «la Cgil, genovese e ligure, condanna con fermezza questo gesto vile e violento: niente può giustificare un atto così meschino rivolto alla persona e alle istituzioni democratiche».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento