menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti abbandonati e degrado: pulizia straordinaria e maggiori controlli

Amiu aumenterà i controlli dei propri vigili ambientali, per assicurare che le norme in materia siano rispettate. Da inizio anno fino a luglio sono state solo 150 le sanzioni comminate

Dalla collaborazione fra cittadini volontari, Municipi, Comune e Amiu nasce una serie di iniziative per il decoro urbano, articolata su una pluralità di interventi. Si partirà nei prossimi giorni con una attività straordinaria, fino alla fine dell'anno, per la rimozione di rifiuti ingombranti e voluminosi abbandonati per le strade della città, in certe zone vere e proprie 'mini discariche' abusive.

Tre cooperative (Rastrello, Maris e Cmc) interverranno in tutti i municipi nelle zone dove gli abbandoni sono più frequenti e in quelle segnalate dai cittadini. Le tre squadre opereranno rispettivamente una per il Centro, una per il Ponente, una per il Levante sotto il coordinamento di Amiu e secondo una mappatura e una scala di priorità che saranno condivise con i Municipi.

L'attività andrà avanti continuativamente per coprire il periodo necessario al completamento della nuova gara, in corso di pubblicazione, per il servizio di ritiro ingombranti a domicilio, che consentirà di tornare alla piena operatività di un servizio, che era entrato in crisi a seguito delle vicende giudiziarie. Si prevede che la gara si concluda entro fine anno per avere i servizi operativi a gennaio 2017.

Sia questa gara che quella del ritiro della carta dei bidoncini da 240 a mille litri, anch'essa in corso di pubblicazione, prevedono peraltro l'applicazione della cosiddetta 'clausola sociale' di salvaguardia dei lavoratori ex Switch e Giglio già impegnati nel precedente appalto che permetterà quindi di occupare nuovamente 34 persone.

Oltre a questi interventi l'assessore all'ambiente Italo Porcile ha anticipato i contenuti di una delibera che sarà portata nella prossima Giunta e che prevede un sostegno economico concreto a supporto dei progetti di cittadinanza attiva che presentano la necessità di un adeguato smaltimento dei rifiuti raccolti. In questa iniziativa (che si colloca nell'ambito del progetto 'Patto della bellezza') saranno attivamente coinvolti anche i Municipi nel coordinamento delle iniziative proposte da cittadini e associazioni.

«A fronte di una minoranza di persone che quotidianamente, in varie forme, commettendo reati anche gravi, deturpano e danneggiano l’ambiente urbano – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Italo Porcile – ci sono centinaia di realtà attive sul territorio che regalano il loro tempo, le loro braccia, spesso le loro idee, per rendere la città migliore e per collaborare con le Istituzioni alla cura e difesa di beni comuni come parchi, piazze, giardini, strade, spiagge e sentieri. A queste tante persone dobbiamo prima di tutto il nostro grazie e, con questa iniziativa, garantiamo loro un supporto in termini di mezzi, strumenti e servizi che Comune ed Amiu possono concretamente mettere in campo. Nel mentre occorre dare segnali di un deciso cambio di passo nel tenere la città più pulita e curata di come lo è stato negli ultimi mesi, soprattutto in alcune aree della città. L’insieme delle azioni che oggi presentiamo è il risultato di uno sforzo comune che, spero e penso, i cittadini vedranno e apprezzeranno coi loro occhi».

Per quanto riguarda gli ingombranti continua regolarmente l'attività di ritiro presso le quattro isole ecologiche cittadine (a Campi, Pontedecimo, Staglieno e Pra') e il servizio gratuito EcoVan, il camioncino che si trova in 48 diversi punti della città in giorni e orari diversi. Tuttavia tali servizio non sono sufficienti da soli a fare fronte alla richiesta, che si attesta sui 5.250 pezzi al mese, come riferito dal presidente di Amiu, Marco Castagna.

Il corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti non è solo una necessità, ma un dovere. Chi è sorpreso ad abbandonarli per strada o vicino ai cassonetti è soggetto a una sanzione che può arrivare a 600 euro (e fino a 1.200 euro nel caso di rifiuti pericolosi). Amiu aumenterà i controlli dei propri vigili ambientali, per assicurare che le norme in materia siano rispettate. Da inizio anno fino a luglio sono state solo 150 le sanzioni comminate.

MAPPA CRITICITA’ INGOMBRANTI RILEVATE
fino a fine LUGLIO 2016

MUNICIPIO  1. CENTRO EST
- Luoghi di abbandono stanziali: via Bianco, Parco del Peralto
- Luoghi non fissi di abbandono rilevati in Quadrilatero e centro storico.

MUNICIPIO 2. CENTRO OVEST
- Luoghi di abbandono stanziali: via Sampierdarena, via Pellegrini, via Spaventa, via Fillak, via Spataro, via Reti, via Mura degli Zingari, via Scaniglia, via Bologna, via Lugo, Campasso, via lungomare Canepa
- Luoghi non fissi di abbandono rilevati: portici via Buranello (compresi voltini ed Ecopunti)

MUNICIPIO 3. BASSA VALBISAGNO
- Luoghi di abbandono stanziali: Pianderlino, via Repetto

MUNICIPIO 4. MEDIA VALBISAGNO
- Luoghi di abbandono stanziali: via Adamoli (ex campo nomadi), via Luigi Canepa (Parcheggio Rosata), via Piacenza, via Struppa

MUNICIPIO 5. VALPOLCEVERA
- Luoghi di abbandono stanziali: corso Perrone, via Argine Polcevera e via Giuffrida, via Ferri, via Morrone, via Nostra Signora della Guardia, via Maritano, via Cechov, via R: Enrico, via Brocchi, via Pedrini, via Linneo, via Ravel, via Negrotto Cambiaso, quartiere Diamante, quartiere Cige

MUNICIPIO 6. MEDIO PONENTE
- Luoghi di abbandono stanziali: Cornigliano/Sestri/Borzoli /via Sparta e Sant'Elia

MUNICIPIO 7. PONENTE
- Luoghi di abbandono stanziali: via della Benedicta e via II Dicembre 93; quartiere Ca' Nova, quartiere San Pietro, San Carlo di Cese, via C. Pavese, via Quasimodo, via Ungaretti, via Vianson, via alla Pineta, via C. Silvano, via 18 Fanciulli, via Novella, via Martiri del Turchino; Sestri: Piazza Battelli, vico Saponiera, piazza Metastasio, piazza Monteverdi, via Rolla, via Passo Buole, corso Perrone, via Nostra Signora di Lourdes, via Brighenti

MUNICIPIO 8. MEDIO LEVANTE
- Luoghi di abbandono stanziali: Forte San Martino, via Tagliamento

MUNICIPIO 9. LEVANTE
- Luoghi di abbandono stanziali: via Monte Fasce (Liberale), Belvedere Pomodoro, via Cadighiara ex Dazio, via del Commercio (cimitero Nervi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento