Cronaca Quinto / Via Angelo Gianelli

Mare in tempesta, raffica di salvataggi sulle spiagge genovesi

Un uomo di circa 55 anni si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Martino dopo essere stato salvato a Quinto mentre faceva il bagno. Episodi analoghi anche a Pegli, protagonista una bambina, e a Voltri

Mareggiata a Quinto, foto Omero Lagostena pagina facebook Sei di Quinto se...

Giornata difficile quella di ieri sulle spiagge genovesi, dove 118, Vigili del Fuoco e Guardia Costiera sono dovuti intervenire più volte per salvare diverse persone in difficoltà.

Nonostante il mare molto agitato, infatti, sono stati tanti i bagnanti che hanno sfidato le onde, alcuni rischiando addirittura la vita: è il caso dell'uomo di circa 55 anni che nel primo pomeriggio è stato soccorso nelle acque di Quinto, all'altezza di via Gianelli, dopo essere rimasto per diverso tempo sott'acqua. Trascinato a riva praticamente privo di conoscenza, è stato inizialmente soccorso da un cardiologo in servizio all'ospedale Villa Scassi presente sulla spiaggia, che per oltre 30 minuti ha portato avanti le procedure di rianimazione. Sul posto sono intervenuti anche i volontari del 118, che hanno dovuto utilizzare il defibrillatore dopo che l'uomo è andato due volte in arresto cardiaco. Stabilizzato, è stato portato d'urgenza al San Martino, dove è stato ricoverato nel reparto di rianimazione.

Altri due episodi sono poi avvenuti nel pomeriggio a ponente: un ragazzo di 25 anni è stato soccorso con difficoltà a Voltri, dove il vento si avvicinava ai 22 nodi, e accompagnato in codice rosso sempre al San Martino dopo che il 118 è riuscito a rianimarlo, mentre a Pegli una bimba è stata colta di sorpresa da un'onda in riva al mare e trascinata al largo. Provvidenziale l'intervento di un uomo, che si è tuffato per recuperarla ed è poi stato aiutato da due bagnini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare in tempesta, raffica di salvataggi sulle spiagge genovesi

GenovaToday è in caricamento