rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Quinto / Via Francesco Maria Ruzza

Quinto, residenti disperati: "Movida senza freni, situazione insostenibile"

Sabato sera una festa con oltre duemila persone ha reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine nella zona dei giardini, il vice presidente del Municipio Levante Bogliolo: "Bisogna trovare una soluzione, presto saranno attivate anche le telecamere, stamattina Amiu ha rimosso una quantità incredibile di rifiuti"

Altra serata complicata a Quinto dove, da tempo, i residenti denunciano una situazione di vandalismo e movida senza freni. Auto e barche danneggiate sono alcuni degli episodi denunciati nelle scorse settimane, così come gli arredi urbani, la zona dei giardini sembra diventato il centro di una movida incontrollata. Nei giorni scorsi, per far fronte al problema, era stato disposto anche un presidio delle forze dell'ordine. I residenti della zona avevano anche lanciato una raccolta firme per 'la sicurezza nelle ore serali e notturne'

Movida quinto-2Nella serata di sabato 4 giugno 2022 la situazione è degerata durante una festa con musica in un locale, presenti nella zona oltre duemila ragazzi tra alcol, urla e schiamazzi che sono poi andati avanti, secondo quanto raccontato da diversi residenti, fino a notte fonda. Una panchina è stata rotta, un ragazzino sarebbe stato portato in ospedale in coma etilico e tanti cittadini della zona hanno chiamato le forze dell'ordine che, intorno alle 23, hanno interrotto la musica, ma questo non sarebbe bastato, come segnala a Genova Today una lettrice residente in via Ruzza: "La situazione è complicata da diverso tempo, la musica è stata interrotta dalle forze dell'ordine intorno alle 23, poi è ripresa alle due del mattino, siamo rimasti svegli tutta la notte, io alle 5:30 mi sveglio per andare a lavorare in ospedale, spesso anche nei festivi, alle 5 c'erano ancora ragazzi che urlavano per le vie di Quinto, altri che orinavano in strada. Non è più sostenibile una cosa del genere, bisogna fare qualcosa". 

Federico Bogliolo, vicepresidente del Levante, spiega a Genova Today: "Il Municipio non aveva autorizzato nessuna festa. Il problema è noto e stiamo facendo il possibile per arginarlo perché non si può andare avanti così, è stato predisposto un sistema di telecamere che è quasi pronto e dovrebbe essere attivato nel giro una ventina di giorni, inoltre è stato attivato un presidio delle forze dell'ordine, il problema è nel momento in cui arrivano due o tremila persone senza che nessuno sappia nulla. Credo sia stata una situazione scappata di mano agli organizzatori della festa, per un evento così grande serve un progetto con un piano di sicurezza, vie di entrata e di uscita. Non si può improvvisare". 

"Ai problemi di sicurezza e dei residenti - prosegue Bogliolo - si aggiunge quello della spazzatura abbandonata. Già ieri sera ho allertato Amiu per organizzare una pulizia  stamattina, anche io mi sono recato sul posto per dare una mano e abbiamo trovato davvero di tutto, bottiglie, cocci di vetro, cartacce, lattine, cartoni di pizze. Cercheremo di capire il perché e come arginare queste situazioni. Rimane però il problema dell'educazione di questi giovani". 

amiu giardini quinto-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quinto, residenti disperati: "Movida senza freni, situazione insostenibile"

GenovaToday è in caricamento