Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Paura a Quinto in via Majorana nel cuore della notte: il ladro è poi stato arrestato da Carabinieri

Paura a Quinto nella notte tra domenica tra domenica 16 e lunedì 17 febbraio 2020. Intorno alle ore 2 un ladro ha forzato una tapparella e una finestra entrando in un'abitazione di via Majorana, dove stavano dormendo due ragazzi di 13 e 17 anni con la madre e il compagno della donna.

La più piccola di casa si è accorta dell'uomo che stava entrando a casa e ha cominciato a urlare, il fratello è quindi intervenuto cominciando a lottare con il ladro. A questo punto sono intervenuti i due adulti che sono riusciti a mettere in fuga il malvivente e hanno chiamato i Carabinieri fornendo una descrizione molto dettagliata dell'uomo. 

Le forze dell'ordine si sono subito precipitate in via Majorana, l'uomo si era nascosto dietro a un cassonetto della spazzatura, ma alla vista dei Carabinieri si è scagliato contro di loro con urla e insulti. Con qualche difficoltà i militari sono riusciti ad ammanettarlo. Dopo l'arresto è stato identificato come un 45enne di origini iraniane e portato nel carcere di Marassi. Madre e figlio, inoltre, hanno riportato traumi giudicati guaribili rispettivamente in 7 e 5 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Derubato tre volte in una notte, l'ultimo ladro lo abbraccia per 'consolarlo'

  • Autostrade, concluse le ispezioni nelle gallerie; diventano gratis 150 km

  • Lite fra sorelle, la polizia scopre piante di marijuana nell'orto

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento