In cinque in uno scantinato, impianti non a norma e infiltrazioni: blitz contro affitti in nero a Quezzi

Oltre 700 euro per affittare un seminterrato privo di impianti a norma e servizi igienici a cittadini stranieri: soltanto una delle anomalie riscontrate durante l'operazione

Blitz della polizia Locale e dell’Agenzia delle Entrate a Quezzi, in via Daneo, contro gli affitti in nero: in mattinata la squadra coordinata dal Noa (il nucleo tributario della Locale) è entrata in azione in diversi edifici scoprendo numerose anomalie e violazioni, tra cui l’affitto di un seminterrato a cinque persone, completamente in nero, al costo di oltre 750 euro al mese.

Al sopralluogo ha partecipato anche l’assessore comunale alla Legalità, Stefano Garassino, che ha confermato che «accertamenti sono ancora in corso, ma le anomalie ci sono, alcune anche gravi. Stiamo comunque verificando in quanti appartamenti vi fossero irregolarità, incrociando i dati con l’Agenzia delle Entrate e dando seguito a segnalazioni».

WhatsApp Image 2019-11-05 at 13.10.59-2

Nel corso dell’operazione sono stati controllati circa 25 appartamenti, 7 dei quali risultati affittati in nero. Un’altra ventina è in corso di accertamento: in diversi casi si tratta di appartamento con condizioni igienico-sanitarie o di manutenzione scarsissime se non inesistenti, con impianti non a norma, infiltrazioni e bombole del gas utilizzate per cucinare in assenza di allaccio. Nessun contratto, ovviamente, né dichiarazioni al Fisco sull’affitto degli immobili da parte dei proprietari.

polizia locale-5

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli inquilini in nero sono stranieri, e stando ai primi accertamenti gli appartamenti di via Daneo controllati apparterrebbero tutti a una sola persona: «I nostri accertamenti vengono svolti su più livelli, portiamo avanti controlli incrociati in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate e analizziamo le segnalazioni, cui aggiungiamo ispezioni su tutto il territorio di Genova», ha confermato Eros Betti, responsabile del Noa, mentre Garassino ha assicurato che «il focus non è solo in centro storico, ma in tanti altri quartieri. Chi fa cose sbagliate può stare certo che arriveremo a prenderlo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento