menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La fidanzata deve aspettarlo fuori, scatena una rissa in questura

Sono intervenuti anche due mediatori culturali presenti sul posto per cercare di riportarlo alla calma ma senza riuscirci. Il 29enne è stato denunciato

La polizia di Stato ha denunciato per resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e ricettazione un 29enne camerunense con svariati precedenti. Nella mattina di mercoledì 25 novembre si è presentato all'ingresso carraio della questura in quanto doveva accedere all'ufficio Immigrazione con regolare appuntamento.

Al suo arrivo, come di prassi, i poliziotti gli hanno misurato la temperatura corporea nel rispetto della normativa anti covid. Il soggetto però ha iniziato a dare in escandescenza perché pretendeva di entrare con la sua fidanzata.

Nonostante gli agenti gli abbiano spiegato che, per rispettare le norme poste a tutela della salute pubblica, l'accesso è consentivo solo all'utente interessato al disbrigo della pratica, l'uomo si è alterato, inveendo contro i poliziotti e minacciandoli di fargliela pagare cara.

Sono intervenuti anche due mediatori culturali presenti sul posto per cercare di riportarlo alla calma ma senza riuscirci. L’uomo si è diretto poi all'ingresso principale dove ha tentato di irrompere nell'atrio e, urlando a squarciagola come un indemoniato, ha ingaggiato una colluttazione con gli operatori presenti, due dei quali sono dovuti ricorrere alle cure mediche.

Dopo essere stato immobilizzato e sottoposto a controllo, l’uomo è stato trovato in possesso di un portafoglio da donna contenente un bancomat rubato lo scorso 18 novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento