Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Sturla / Via Angelo Sciaccaluga

Quarto, studenti del Marco Polo in rivolta per la chiusura del cortile

Nuova protesta dei ragazzi dell'istituto alberghiero di via Sciaccaluga dopo la decisione da parte del preside di tenere chiusi i cancelli sino a 10 minuti prima dell'inizio delle lezioni

Non si placa la protesta degli studenti del'istituto professionale Marco Polo di via Sciaccaluga, a Quarto, da due giorni sul piede di guerra contro la decisione da parte dell’amministrazione scolastica di tenere chiusi i cancelli dello spazioso cortile antistante l’istituto fino a 10 minuti prima del suono della campanella.

Dopo il presidio andato in scena ieri mattina, con centinaia di studenti che si sono riversati in via Redipuglia invocando orari più flessibili e la possibilità di poter arrivare in anticipo senza dover aspettare fuori, oggi i ragazzi hanno nuovamente protestato bloccando la strada e sostando davanti ai cancelli della scuola, dove è stato affisso uno striscione che recitava “Studenti dietro le sbarre, è questa l’istruzione che volete?”.

“Non è possibile che venga proibito l'accesso a un cortile così grande, e che siamo obbligati ad aspettare l'entrata sui marciapiedi e tra le macchine di una via così trafficata”, fanno sapere gli studenti, in rivolta dalla diffusione della circolare con cui il preside del Marco Polo ha fissato l’orario di apertura dei cancelli alle 7.50, ufficialmente per motivi di sicurezza. Un provvedimento che nonostante le proteste entrerà in vigore già a partire da lunedì, a meno che i rappresentanti studenteschi non riescano a trovare un punto d'incontro con l'amministrazione scolastica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarto, studenti del Marco Polo in rivolta per la chiusura del cortile

GenovaToday è in caricamento