menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Viale con il direttore della Asl 3 Bottaro

L'assessore Viale con il direttore della Asl 3 Bottaro

Quarto, al via i lavori per la nuova Casa della Salute nell'ex ospedale psichiatrico

Il progetto prevede 420 giorni di lavori e dovrebbe essere terminato nel 2020. All'interno della struttura sorgeranno ambulatori, un cup, gli studi dei medici di medicina generale e altri servizi sanitari

È stata posata questa mattina, alla presenza delle autorità cittadine, la prima pietra della nuova Casa della Salute di Quarto, il polo sanitario che sorgerà all’interno dell’ex ospedale psichiatrico di via Giovanni Maggio.

Alla cerimonia erano presenti la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria, Sonia Viale, il direttore generale di Asl3, Luigi Carlo Bottaro, e il portavoce del Coordinamento per Quarto, Amedeo Gagliardi. La struttura, stando a quanto annunciato, sarà pronta nel 2020: il progetto prevee3 420 giorni di lavori per riqualificare tre padiglioni (2.500 metri quadrati) e l’area esterna, che si estende per 4.000 metri quadrati. 

Tutti i lavori verranno svolti con la supervisione della Soprintendenza, che vigilerà sulla tutela di un bene vincolato come l’ex ospedale psichiatrico: all’interno della Casa della Salute sorgeranno un Cup, ambulatori per assistenza specialistica, gli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri e le attività e i servizi di salute mentale e rivolti ai disabili e agli anziani.

«La posa della prima pietra è un momento molto importante, siamo qui per monitorare la realizzazione dell’opera e dare un futuro e una speranza a questo luogo magnifico. L’avvio dei lavori - ha commentato l’assessore Viale - si inserisce in un percorso più ampio e di sempre maggiore integrazione tra l’ospedale e il territorio nell’ottica di una sanità a km zero, per avvicinare al cittadino le risposte ai suoi bisogni di salute». 

«La soluzione organizzativa scelta per questo distretto - ha aggiunto Bottaro - non è quella “concentrata”, ossia la realizzazione di una Casa della Salute in un’unica struttura, ma quella “in rete” e cioè di una vera e propria Cittadella della Salute nella quale, in spazi vicini, trovano collocazione servizi sanitari, sociali, di associazionismo, culturali e di volontariato, in una sorta di percorso integrato idoneo al bisogno del cittadino». Soddisfatto anche Amedeo Gagliardi, portavoce del Coordinamento per Quarto: «Siamo contenti di questo ulteriore passo verso la rigenerazione dell’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto. La Casa della Salute permetterà alla cittadinanza, quando i lavori saranno terminati, di entrare e attraversare questo luogo con spirito diverso. Comincerà ad essere vissuto e percepito come luogo di tutti e per tutti. Ora aspettiamo che il Comune faccia i suoi passi nell’inserire a fianco delle funzioni sanitarie quelle sociali e culturali, come previsto dall’Accordo di Programma, per restituire alla città un luogo così vicino ma ancora così lontano».

Casa della Salute a Quarto: i servizi offerti ai cittadini

Nella nuova struttura verranno assicurate, come detto, in particolare l’assistenza specialistica ambulatoriale, le attività e i servizi rivolti a disabili ed anziani e le attività e i servizi di assistenza domiciliare integrata. Nel dettaglio, all'interno della Cittadella della Salute saranno disponibili:

* Sportello Unico Distrettuale, CUP, Anagrafe Sanitaria, Ambulatorio infermieristico, Sale prelievi.

* Assistenza Specialistica (Oculistica, ORL, Neurologia, Dermatologia, Ginecologia, Cardiologia, Ortopedia, Medicina dello sport, Terapia del dolore, Reumatologia, Allergologia, Diabetologia, Geriatria, Urologia)

* MMG e PLS

* Assistenza Disabili

* Assistenza Farmaceutica

* Formazione del personale

* Centro trattamento tossina botulinica

* Centro sovrazonale Autismo e DSA

* Centro Studi per l’inserimento lavorativo dei disabili

* Centro residenziale e semiresidenziale per disabili a gestione diretta

* RSA psichiatrica “Casa Michelini” integrata con RSA “Il Cammino”

* Centro disturbi alimentari

* Sert distretto 13

* Direzione Distretto sociosanitario 13 Levante

* Spazi dedicati all’integrazione socio sanitaria

A questi servizi si aggiungono:

* Assistenza Consultoriale

* Servizi della salute mentale

* Continuità assistenziale

* Cure domiciliari e palliative

* Riabilitazione Territoriale

* Servizi sociali

* Comune/Municipio

* Associazioni

* Volontariato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento