Cronaca

Qualità delle mense nelle scuole, l'assessore Boero: «Il problema è il trasporto»

Nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale, del 14 aprile, si è parlato della qualità nelle mense scolastiche genovesi. L'assessore Boero: «I controlli sulle cucine centrali delle aziende titolari d'appalto sono tanti e attenti; il problema, in una città come Genova, è sempre il trasporto, la puntualità. Ogni ritardo influisce sulla qualità»

La qualità delle mense nelle scuole genovesi. Di questo si è parlato nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale, che si è tenuta martedì 14 aprile.

L’interrogazione è stata presentata da Barbara Comparini della Lista Doria, prendendo in considerazione le nuove proteste dei genitori in merito alla qualità del servizio di refezione scolastica. 

Anche il consigliere Mauro Muscarà è intervenuto sullo stesso tema, domandando all’assessore competente di riferire sui contenuti di alcune segnalazioni scritte di componenti di commissioni mensa e sulle richieste all’avvocatura in merito ai controlli effettuati da tali commissioni presso i centri di cottura.

«I bambini mangiano per cinque giorni su sette nelle mense - spiega Barbara Comparini - Non si tratta solo del pasto principale, ma anche dell’esperienza del cibo e della convivialità. Nelle poche scuole in cui c’è ancora il servizio diretto, va tutto bene; ma dove i pasti sono veicolati i cibi non sono gradevoli, non sono appetibili. Io mangio tutti i giorni in una mensa a gestione diretta, ma noto la differenza quando per qualche motivo il pasto è veicolato. Chiedo che con il contributo delle commissioni mensa ci si impegni a migliorare il servizio».

Risponde l’assessore Pino Boero: «La cucina interna è certamente una risorsa. Purtroppo non è più possibile ricostruire le cucine già smantellate, essendo i locali che le contenevano già adibiti ad altri usi; la perdita è perciò grave, come qualità e sul piano culturale. I controlli sulle cucine centrali delle aziende titolari d’appalto sono tanti e attenti; il problema, in una città come Genova, è sempre il trasporto, la puntualità. Ogni ritardo influisce sulla qualità». 

«Al consigliere Muscarà - continua Boero - preciso che nessuno vuole insidiare i poteri delle commissioni mensa, ma anche i lavoratori delle mense hanno diritti che è giusto tutelare. Pretendere, come è avvenuto, di fotografare il cibo mentre viene cucinato può non essere opportuno. In un caso i genitori hanno chiamato i carabinieri dei Nas, che sono intervenuti subito per verificare che in realtà tutto era in regola. Senza voler togliere potere alle commissioni, avevo bisogno di sapere come regolarmi su un argomento così delicato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità delle mense nelle scuole, l'assessore Boero: «Il problema è il trasporto»

GenovaToday è in caricamento