rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Sampierdarena / Lungomare Giuseppe Canepa

Sampierdarena: aria ancora irrespirabile, colpa del "cippato di legno"

Il caso è scoppiato il 7 agosto scorso, ma l'aria resta tutt'ora irrespirabile a Sampierdarena. Forti odori provengono dal porto, più precisamente dalla Nave Cape Flattery che da giorni scaricava un prodotto nuovo, il cippato di legno

Aria ancora irrespirabile a Sampierdarena per via del carico di cippato di legno (una sorta di truciolato con dimensioni variabili da alcuni millimetri a pochi centimetri, utilizzato per la produzione di biomassa) scaricato in porto dalla Nave Cape Flattery, nave di bandiera cinese.

Cresce la protesta tra i residenti e soprattutto i negozianti che da quasi una settimana hanno a che fare con fortissime esalazioni maleodoranti percepite da Di Negro fino a Sampierdarena. Il comandante della nave è stato denunciato dopo che la miriade di segnalazione aveva messo in moto il personale della Capitaneria di Porto di Genova intervenuto presso il terminal Rinfuse dove la motonave era ormeggiata dallo scorso 3 luglio.

Sulla nave è stato rinvenuto questo prodotto, il cippato di legno, identificato quale fonte degli odori e a causa del tasso di umidità presentato dallo stesso materiale – tasso superiore al 50% – il comandante dell’unità, anch’esso di nazionalità cinese, è stato identificato e denunciato presso la locale Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 674 codice penale, ossia per immissioni moleste in atmosfera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampierdarena: aria ancora irrespirabile, colpa del "cippato di legno"

GenovaToday è in caricamento