menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taxi: continua la protesta in città, tensione alle stelle

Ancora forti ripercussioni sul traffico cittadino, ma i tassisti non sembrano intenzionati a muoversi fino a che non arriveranno segnali positivi da Roma. E intanto rischiano una multa salatissima

Continua anche questa mattina la protesta dei tassisti genovesi contro il piano di liberalizzazioni previsto dal Governo Monti.

Lo sciopero va avanti dal pomeriggio di martedì, in attesa del vertice nazionale tra governo e sindacati per discutere i provvedimenti sulle liberalizzazioni e sembra che proseguirà ad oltranza, come ha dichiarato il coordinatore sindacale genovese dei tassisti Valerio Giacopinelli “Non ci muoveremo fino a che da Roma non arriveranno segnali positivi".

Il blocco sta avendo forti ripercussioni sul traffico cittadino, molte vie del centro come Piazza de Ferrari, via Dante e Via Petrarca sono bloccate e i cittadini stanno perdendo la pazienza. Numerosi i momenti di tensione che si registrano in queste prime ore della giornata.

La manifestazione non è mai stata autorizzata dalla questura, per questo ogni tassista rischia ora di pagare una multa che va da 2.500 a 5.000 euro e potrebbero essere accusati anche di reato per "interruzione di pubblico servizio”.

Ma i tassisti sembrano non voler mollare presa e proseguono nella protesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento