Cronaca

Vigili del Fuoco verso lo sciopero: «Non possiamo garantire la sicurezza dei cittadini»

Protesta unitaria contro i tagli e l'aumento dei carichi di lavoro dopo la soppressione del Corpo forestale. Incontro giovedì 4 maggio alle 11 alla sala Cap di Via Albertazzi

I Vigili del Fuoco pronti alla protesta contro i tagli alle risorse e l'aumento di lavoro dopo la soppressione del Corpo forestale. «Riteniamo assolutamente inadeguata - scrivono in una nota - la proposta da parte delle regione Liguria di una convenzione che riduce le risorse economiche». Per i pompieri la misura è colma: «Chiediamo al governo regionale e alla nostra amministrazione di prendere consapevolezza che le risorse economiche destinate sono insufficienti, che i pompieri possono avere difficoltà nel garantire il soccorso, se si dovessero manifestare più criticità e che si impegnino ufficialmente affinché ci sia un aumento sostanziale del personale operativo».

Per la mattina di giovedì 4 maggio è stata indetta una conferenza stampa alla sala Cap di via Albertazzi. In particolare i Vigili del Fuoco invitano le autorità e la cittadinanza a una presa di coscienza del  problema delle emergenze boschive. Dopo la soppressione del Corpo forestale a occuparsi della tutela dei boschi sono gli stessi pompieri, ma questa nuova mansione necessità di nuove risorse in campo: «Denunciamo pubblicamente che la situazione è estremamente grave - concludono i sindacati di categoria riuniti - e mette a rischio i cittadini liguri, il patrimonio boschivo ed i Vigili del Fuoco».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del Fuoco verso lo sciopero: «Non possiamo garantire la sicurezza dei cittadini»

GenovaToday è in caricamento