menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prostituta deruba cliente dopo che si sono appartati

Dopo aver abbordato la squillo in via di Francia si è diretto in via Venezia. Una volta riaccompagnata la ragazza si è accorto che dal cassettino dell'auto erano stati rubati 2400 in contanti. A quel punto è tornato da lei, ma dei soldi nessuna traccia

Genova - Una volante della Questura è intervenuta su richiesta di un cittadino, che lamentava di aver subito un furto a opera di una prostituta. L’uomo, un trentanovenne italiano, ha riferito di aver contattato la donna in via di Francia e, dopo aver pattuito una prestazione, di essersi recato sulle alture di via Venezia.

Durante il ritorno e dopo aver fatto scendere la donna, l’uomo si è accorto dell’ammanco, da un cassettino dell’auto, della somma di 2400 euro in contanti. Ha pertanto nuovamente raggiunto la donna e ha chiesto la restituzione del maltolto, ma questa, negando ogni addebito, si è fatta raggiungere da un cittadino straniero, a bordo di un’autovettura con cui si è allontanata.

Gli agenti hanno immediatamente provveduto alla ricerca del mezzo, riuscendo a rintracciarlo in via Buozzi. A bordo il solo uomo, un quarantenne peruviano, il quale ha confermato di essere andato a rendere la donna in via Venezia, ma di averla lasciata nei pressi del terminal traghetti, da dove ha fatto perdere le proprie tracce. Avviate le indagini volte all’identificazione dell’autrice del furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento