rotate-mobile
Domenica, 1 Ottobre 2023
Cronaca

Indennità alluvione 2020: prorogata al 31 dicembre la scadenza delle domande

Il termine per presentare le domande per ottenere i contributi per i danni subiti a seguito degli eventi calamitosi del 2 e 3 ottobre 2020 è stato posticipato al 31 dicembre 2022

Le imprese colpite dall'alluvione che ha interessato il territorio ligure il 2 e 3 ottobre del 2020 avranno tempo fino alla fine del 2022 per presentare la rendicontazione delle spese sostenute per riparare i danni subiti a seguito della calamità naturale.

La decisione è stata presa da Giovanni Toti, in qualità di commissario delegato all'emergenza, che con decreto 21/2022 ha fissato il nuovo termine per presentare le documentazioni di rendicontazione dei danni subiti dalle attività economiche. Il governatore ligure era stato nominato commissario delegato all'emergenza con un provvedimento della capo dipartimento della Protezione civile datato 9 novembre 2020.

Lo stato di emergenza dichiarato dal Governo e la conseguente nomina del commissario è stata presa a seguito dai gravi danni provocati dagli eccezionali eventi metereologici che nell'ottobre 2020 hanno interessato i territori della provincia di Imperia e i Comuni di Casarza Ligure (Ge), Albenga (Sv), Maissana e Varese Ligure (Sp). 

Entro il 31 dicembre 2022 le attività economiche, le attività produttive, i professionisti e i titolari di partita iva che hanno subito la comprossione della propria capacità produttiva potranno presentare la rendicontazione delle spese sostenute per far fronte ai danni conseguenti all'alluvione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indennità alluvione 2020: prorogata al 31 dicembre la scadenza delle domande

GenovaToday è in caricamento