menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Liguria: programma per il servizio civile 2011 - 2013

E' stato approvato oggi il programma per il servizio civile regionale per il triennio 2011-2013. Previste tre diverse categorie in base all'età, preferenze per le proposte che prevedono collaborazione fra enti

All’unanimità è stato approvato oggi il programma per il servizio civile regionale 2011-2013. Viene riconfermato il ruolo centrale ai progetti di servizio civile attuati dai soggetti iscritti all’apposito Albo.

Nella selezione dei bandi viene attribuito particolare rilievo alle proposte che prevedono la collaborazione tra enti. Si mantiene l’approccio “sperimentale” nella conduzione dei progetti. 

Nel triennio vengono avviati e sviluppati progetti, iniziative ed attività di servizio civile a favore dei seguenti target di giovani in coerenza con le finalità della legge regionale 11/2006: per la fascia d’età dai 16 – 18 anni all’interno dei percorsi scolastici attivati gli istituti di istruzione e centri di formazione per sensibilizzare gli studenti sui temi della gestione non violenta dei conflitti, della solidarietà e dell’integrazione, dell’educazione al rispetto della pluralità sociale; per la fascia d’età dai 18 – 29 anni con particolare riferimento a giovani potenzialmente non ammessi al servizio civile nazionale per il proprio status o condizione, ad esempio l’appartenenza alle fasce deboli della popolazione o in quanto cittadini non italiani, per traguardare una politica di integrazione ed inclusione nel tessuto sociale di appartenenza. In particolare, per quanto attiene alle fasce deboli dei cittadini italiani, il servizio civile regionale può essere una fase propedeutica al servizio civile nazionale. Per la fascia d’età dai 16-29 anni con riferimento a giovani sottoposti a restrizione della libertà personale all’interno di percorsi di inclusione per fornire ai giovani un’occasione di rilettura della propria esperienza.

Ogni progetto deve prevedere una quota di cofinanziamento da parte del soggetto proponente di almeno il 15% del budget totale (escludendo dal conteggio i compensi/bonus ai giovani). Tale quota può essere espressa sia in termini economici sia in termini di valorizzazione dell’impegno di risorse umane.

In Consiglio si è discusso anche dei risultati ottenuti nel quadriennio 2007-2010 dal sistema del servizio civile regionale. A Genova nell'ultimo anno 8 progetti finanziati e 253 studenti partecipanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento