menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione: Paita ribadisce il parere favorevole alla Gronda

E'arrivato lo stop alla progettazione in seguito agli studi di fattibilità sul territorio, ma la Regione Liguria ribadisce il parere favorevole alla costruzione della Gronda di Ponente

Dopo lo stop a sorpresa arrivato nella giornata di martedì al progetto della Gronda di Ponente, è tornato di attualità il polverone delle dichiarazioni pro e contro la Gronda. Proprio per questo motivo l'assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita ha voluto ribadire l'intenzione ferma della Regione Liguria di andare avanti con il progetto, impegnandosi per risolvere le problematiche sollevate dagli studi di fattibilità.

"Sotto il profilo strettamente “politico” “è stata la sigla del protocollo d’intesa a Roma con il Ministero delle infrastrutture in data 13 aprile 2011 a sancire la posizione favorevole da parte della Regione Liguria alla realizzazione della Gronda di Ponente. E su questo punto non devono esistere dubbi”, afferma l’assessore regionale.

“È bene poi precisare – aggiunge Paita – che il parere di valutazione d’impatto ambientale è stato approvato dalla Giunta regionale durante i fatti alluvionali ma è precedente. Questo conferma il fatto che lo scrupolo sulla tematica ambientale non è in alcun modo dipeso dagli accadimenti legati all’alluvione ma è un criterio ordinario di valutazione adottato sempre in questi casi.”

L’assessore alle infrastrutture ha poi spiegato che la Via è una procedura tecnica sotto l’egida dell’ambiente che ha richiesto ulteriori precisazioni. “Siamo certi che Autostrade per l’Italia integrerà con attenzione gli elementi per quanto concerne lo studio di impatto ambientale nei quadri di riferimento ambientale e progettuale, sulla base dei quali la Via completerà il suo pronunciamento.”

Nel testo della delibera, il giudizio tecnico del profilo “trasportistico” è favorevole perché l’opera viene giudicata utile all’obiettivo di decongestionare il nodo genovese ed innalzare il livello di servizio. Un giudizio “trasportistico” sostenuto da una serie di considerazioni tecniche su cui si aprirà un confronto approfondito con tutti i soggetti interessati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento