rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Ruby Ter, l'ex compagno Luca Risso: "Mai ricevuto soldi da lei o da Berlusconi"

È accusato di aver riciclato il denaro che il Cavaliere avrebbe dato a Ruby in cambio del suo silenzio sulle serate ad Arcore

Dichiarazioni spontanee al processo milanese da parte di Luca Risso che, ai tempi dello scandalo delle Olgettine, era fidanzato con Karima El Mahroug (Ruby rubacuori, ndr). L'uomo è accusato di aver riciclato il denaro che il Cavaliere avrebbe dato a Ruby in cambio del suo silenzio sulle serate ad Arcore.

"Voglio negare i fatti contestati: non ho mai ricevuto soldi da Berlusconi o da Ruby che ho mantenuto io durante la nostra relazione", Risso ha iniziato così al processo su Ruby ter come riportato da Adnkronos. "Il mio trasferimento in Messico nel 2013 l'ho fatto con i soldi guadagnati in 25 anni di attività nei locali della mia città e nella riviera ligure, l'ho deciso dopo tutto il clamore dovuto a questo caso: lavoravo con la mia immagine e il processo ha distrutto la mia immagine", ha spiegato l'imprenditore che è proprietario di due ristorante e di un pastificio a Playa del Carmen ed è socio di altri due ristoranti.

All'estero Risso si è rifatto una vita: ha una nuova compagna e due figli di 2 e 5 anni. L'idea del trasferimento in Messico, spiega Risso, 53 anni, nasce nel 2013. A giugno, insieme a Karima, affronta il primo viaggio "perché all'inizio il nostro progetto era familiare" e formano la società "anche se la relazione era già compromessa". A novembre trova il locale di 200 metri quadrati a Playa del Carmen, in una zona abbastanza turistica, e qui - insieme a un amico italiano, oggi testimone in aula - crea l'idea del pastificio e del ristorante che viene inaugurato il mese dopo.

Un percorso che affronta da solo - Ruby nel marzo 2014 gli cede le quote - e non pieno di ostacoli: "Nel 2014 ho venduto quattro Rolex" per affrontare le spese. "Abbiamo inaugurato con mille difficoltà", spiega Risso che ripete più volte che i soldi investiti sono denaro ricavato da "25 anni di lavoro nei locali liguri, siamo stati il top della riviera per sei-sette anni". Per recuperare denaro per trasferirsi ricorda di aver venduto anche delle quote di un locale a Francesco Belsito, l'ex tesoriere della Lega. Ora gli affari per il ristoratore sembrano ingranare. "E' passato il periodo Covid che ci ha creato problemi, anche se lavoriamo molto con la gente del luogo, il flusso del denaro piano piano sta tornando insieme al turismo americano e canadese", conclude. Con Risso si chiude la fase istruttoria: le prossime due udienze del 18 e 25 maggio saranno dedicate alla requisitoria della pubblica accusa, ossia alla formulazione delle richieste di condanna per Berlusconi e gli altri 28 imputati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruby Ter, l'ex compagno Luca Risso: "Mai ricevuto soldi da lei o da Berlusconi"

GenovaToday è in caricamento