rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Morandi, Toti: "Individuare i colpevoli, senza sconti"

"C'è un Paese intero e in particolare la nostra comunità che aspetta dal 14 agosto 2018 che si faccia chiarezza". Così il governatore ligure ha commentato il rinvio a giudizio di tutti i 59 imputati

"Dal processo che inizierà il 7 luglio ci aspettiamo chiarezza, verità e soprattutto giustizia che deve avvenire nell'unico luogo possibile: il tribunale". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo la conclusione dell'udienza preliminare per il crollo del Ponte Morandi a Genova.

"Vedremo come andrà avanti il processo - ha aggiunto il presidente Toti - quello che è più importante è che si arrivi in fretta alla verità e all'individuazione dei colpevoli, senza sconti. C'è un Paese intero e in particolare la nostra comunità che aspetta dal 14 agosto 2018 che si faccia chiarezza sul crollo del Ponte Morandi".

"In questa giornata di svolta processuale però la vicinanza della Regione Liguria e la mia personale va ai familiari delle 43 vittime, a tutti i feriti, agli sfollati e a chi ancora oggi soffre le conseguenze di quel trauma", conclude il governatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morandi, Toti: "Individuare i colpevoli, senza sconti"

GenovaToday è in caricamento