rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Principe / Piazza Acquaverde

Principe passata al setaccio da polizia e finanzieri

Il cane in uso alla fiamme gialle ha segnalato quattro persone che avevano con loro della droga. Il bilancio dell'attività è di 73 persone identificate

Proseguono i servizi straordinari di controllo nelle stazioni ferroviarie di Genova. Dopo i controlli alla stazione Brignole d'inizio agosto, ieri i poliziotti del commissariato Prè, coadiuvati dalla polizia ferroviaria, dal Reparto Prevenzione Crimine e da unità cinofile della guardia di finanza, hanno svolto un servizio analogo anche a Principe.

L'attività coordinata dalla questura si inserisce nel più ampio programma, caratterizzato da un rafforzato modello di integrazione e coordinamento delle forze in campo per massimizzare l'efficienza delle funzioni operative di polizia, inaugurato con il precedente servizio.

Finalità dell'attività l'identificazione di persone sospette per il contrasto ai reati predatori e allo spaccio di stupefacenti nell'area della stazione ferroviaria di Principe e della metropolitana. Il bilancio dell'attività è di 73 persone identificate.

Un cittadino nigeriano di 37 anni, titolare di permesso di soggiorno, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e per resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo non è sfuggito al fiuto di Ciko, il cane antidroga della Finanza, che l'ha subito segnalato al suo conduttore mentre scendeva le scale mobili del metrò. Nonostante il tentativo di fuga, le violente gomitate e gli spintoni agli operatori, è stato fermato e trovato in possesso di tre involucri contenenti cannabis per un peso di circa 32 grammi.

Altre 3 persone sono state 'fiutate' da Ciko e poi segnalate in via amministrativa perché trovate in possesso di stupefacenti per uso personale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Principe passata al setaccio da polizia e finanzieri

GenovaToday è in caricamento