"Pattuglione" alla stazione di Principe, 1 arresto e 9 denunce

L'operazione è stata predisposta a livello nazionale, e ha coinvolto una trentina di poliziotti e unità cinofile. Controllati anche i bagagli

Oltre 400 persone controllate, una arrestata e 9 denunciate: è questo il bilancio dell’operazione condotta martedì 11 giugno dalla Polizia Ferroviaria, in coordinamento con la Questura di genova, nella stazione ferroviaria di Principe.

In totale sono stati 31 gli agenti della Polfer impegnati nell’attività, disposa a livello nazionale,  che hanno setacciato sia la stazione sia le banchine dei treni e la metropolitana.

Coinvolti, oltre al personale della Ferroviaria, anche il Reparto Prevenzione Crimine “Liguria” e Unità Cinofile della Questura, che hanno controllato anche i bagagli a mano dei viaggiatori e a quelli riposti nel deposito: nei giorni scorsi proprio nella stazione di Principe era stato intercettato un uomo che nel trolley trasportava  10 kg di marijuana, un altro aveva invece ingerito quasi 100 ovuli di cocaina ed è stato anche lui fermato nei pressi della stazione.

Nel corso della giornata, un 32enne italiano è stato controllato ed è risultato destinatario di un provvedimento di misura cautelare ai domiciliari, evidentemente violata: per questo motivo è stato arrestato. Altre nove persone sono state denunciate per i reati di truffa informatica, riciclaggio e associazione a delinquere.

Potrebbe interessarti

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Strade, autostrade, treni e metro: modifiche e chiusure per l'esplosione del Morandi

  • Motociclista si schianta in autostrada, ricoverato in codice rosso

  • In arrivo ondata di caldo torrido: timori per il 28 giugno

Torna su
GenovaToday è in caricamento