menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredirono a bottigliate e rapinarono un 50enne, in manette due fratelli

I fatti risalgono allo scorso 27 maggio, giorno della visita di Papa Francesco a Genova. I carabinieri hanno arrestato due giovani

Avevano aggredito e rapinato un connazionale durante i festeggiamenti per la visita di Papa Francesco a Genova, lo scorso 27 maggio, approfittando della calca per rubargli un lettore mp3, ma dopo settimane di indagini i rapinatori, due fratelli di origini ecuadoriane, sono stati rintracciati e arrestati dai carabinieri.

A essere preso di mira, mentre sedeva su una panchina con alcuni amici in via Fanti d’Italia, in zona Principe, era stato un 50enne anche lui di origini ecuadoriane. L’uomo stava ascoltando musica quando era stato avvicinato e colpito al volto da un giovane, deciso a rubargli l’mp3.

Il 50enne aveva provato a reagire, venendo nuovamente colpito alla nuca, dal complice, questa volta con una bottiglia di vetro. I due rapinatori si erano poi dati alla fuga a piedi.

La vittima era stata soccorsa e accompagnata in ospedale con un trauma cranico e la mascella rotta, e i carabinieri della Compagnia di Genova Centro avevano subito avviato le indagini: dopo settimane di controlli sul territorio e verifiche incrociate su altre denunce di persone rapinate con le stesse modalità, sono riusciti a rintracciare e arrestate i due fratelli, 22 e 29 anni, che sono stati trasferiti nel carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento