menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Non mi sento accettato», 15enne fugge da scuola: bloccato a Principe

Il ragazzo, originario di Torino, è salito a bordo di un treno diretto in Sicilia per raggiungere i nonni. Al capotreno e agli agenti della Polfer che lo hanno intercettato ha spiegato di averlo fatto per le difficoltà in ambiente scolastico

Sono state ore di paura quelle vissute dai genitori di un 15enne di Torino che si è allontanato da scuola, dove non si sentiva accettato, ed è salito a bordo di un treno diretto in Sicilia per raggiungere i nonni, a Gela.

La fuga del ragazzino è durata poche ore: una volta salito sul treno non è sfuggito allo sguardo del capotreno, cui ha ammesso di non avere biglietto e di viaggiare da solo. L’uomo ha quindi approfittato della fermata nella stazione di Principe per chiamare la polizia Ferroviaria, che ha preso in consegna il 15enne e lo ha accompagnato negli uffici. Davanti a una bevanda calda e a qualche biscotto, il ragazzino ha raccontato il desiderio di raggiungere i nonni per allontanarsi dalla scuola di Settimo Torinese dove non riesce proprio a integrarsi.

Gli agenti lo hanno tranquillizzato e poi hanno avvisato la mamma, che ancora non sapeva che il figlio non si era presentato in mattinata a scuola. La donna si è precipitata a Genova dal capoluogo piemontese e ha raggiunto gli uffici della Polfer, dove ha potuto riabbracciare il figlio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento