rotate-mobile
Cronaca Principe / Piazza Acquaverde

Fermato con un chilogrammo di cocaina nella pancia

L'uomo è stato portato all'ospedale di San Martino dove ha espulso 90 ovuli, poi è stato arrestato

Un uomo è stato arrestato dalla Polizia nell'ambito di un servizio mirato al contrasto dello spaccio di droga nell'area della stazione ferroviaria di Principe e nella zona di Prè. Si tratta di un trafficante che trasportava droga (principalmente cocaina, ma anche eroina) inghiottendola in capsule.

Controlli a Principe e a Prè

I servizi, che hanno visto coinvolti nell’area interna ed esterna la stazione ferroviaria gli uffici della Polfer e gli agenti in borghese della sezione antidroga della Squadra Mobile, hanno interessato i viaggiatori e l’area delle banchine. Gli operatori hanno notato un uomo di origini nigeriane che alla vista del personale di polizia ha manifestato segnali di nervosismo, cambiando repentinamente percorso stradale.

90 ovuli e più di un chilo di cocaina

Dopo un breve pedinamento in direzione dei vicoli di Prè, i poliziotti hanno controllato l’uomo prima che riuscisse a darsi alla fuga nei vicoli circostanti. Per salvaguardare la sua incolumità, anche in considerazione del fatto che indossava una vistosa fascia elastica addominale, è stato accompagnato presso l’ospedale San Martino dove si è subito liberato di numerosi ovuli, sino ad espellerne complessivamente 90 per un totale di 1,100 chilogrammi di cocaina con un elevatissimo principio attivo.

L'arresto

L’uomo è stato arrestato per l’illecita detenzione e il trasporto di sostanza stupefacente e la sua posizione è ora al vaglio della Procura della Repubblica genovese nella persona del sostituto procuratore Longo. L’attività di contrasto all'ingresso di droga in Italia attraverso vettori ferroviari prosegue, confermando nel capoluogo ligure un crocevia di collegamento tra Spagna e Francia e nord Europa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato con un chilogrammo di cocaina nella pancia

GenovaToday è in caricamento