menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Principe, diretti in Francia con documenti falsi: arrestati due sudanesi

A insospettire gli agenti della Polfer i biglietti dei due, un 26enne e un 19enne, pronti a salire su un treno per Marsiglia. Perquisiti, sono stati trovati in posseso di permessi di soggiorno contraffatti

Stavano per salire su un treno diretto a Marsiglia, in Francia, e in arrivo alla stazione di Principe, ma hanno attirato l’attenzione degli agenti della Polfer che hanno controllato i loro documenti scoprendo che erano falsi: protagonisti dell’episodio due cittadini sudanesi, un 26enne e un 19enne, che sono stati fermati e poi processati per direttissima per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

I due giovani, fermati dalla Polfer nell’ambito dei quotidiani controlli di sicurezza nelle stazioni, hanno mostrato due biglietti validi per l’espatrio che hanno insospettito gli agenti perché avevano i numeri di serie uguali. A un controllo più approfondito i documenti sono risultati falsi, così come i permessi di soggiorno che avevano con loro, ed è scattato il fermo.

I due hanno patteggiato una pena a un anno di reclusione e sono stati accompagnati all’Ufficio Immigrazione, dove sono partite le pratiche per la procedura di espulsione. Si tratta dell’ennesima denuncia sporta all’Autorità giudiziaria: soltanto nel mese di luglio sono stati segnalati per documenti falsi 16 stranieri, la maggior parte dei quali provenienti proprio dal Sudan.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento