Cronaca

Meteo Genova, l'inverno non è finito: tornano freddo e vento

Giovedì e venerdì le giornate peggiori dal punto di vista meteorologico: colpa delle raffiche di grecale che arriveranno a sfiorare i 100 chilometri orari, causando un netto abbassamento di temperatura

Le temperature quasi primaverili che hanno interessato la Liguria negli ultimi giorni sono destinate a calare drasticamente: tutta colpa del vento forte, che come sottolinea Federico Grasso dell’Arpal, sarà “il vero protagonista delle prossime ore”.

Da nord-est il grecale si abbatterà sulla regione con raffiche che arriveranno sino alla tempesta, in particolare giovedì, e che nei punti più esposti toccheranno anche i 100 chilometri all’ora. Nella serata di mercoledì è prevista una perturbazione veloce che dovrebbe portare deboli piovaschi e neve nell’entroterra sopra i 500 metri”. A preoccupare maggiormente però sarebbe l’avviso di bassa probabilità di temporali anche forti, che dovrebbero svilupparsi dal tardo pomeriggio sino a notte inoltrata.

La pioggia lascerà però presto la regione, e già dalla mattinata di giovedì Genova dovrebbe risvegliarsi sotto un cielo terso: “Tempo sereno più o meno dappertutto - ha continuato Grasso - anche se il freddo stringerà la sua morsa. Colpa del vento, che dei 6 o 7 gradi effettivi ne farà percepire qualcuno in meno”. Le giornate peggiori rimangono comunque giovedì e venerdì, perché nel weekend è previsto un nuovo miglioramento.

Ecco nel dettaglio le previsioni per i prossimi giorni:

Mercoledì 4 marzo 2015: generale rinforzo dei venti tra fine pomeriggio e sera fino intensità di burrasca forte, con locali raffiche di tempesta (attorno 90-100 km/h) dalla serata in particolare sui rilievi, crinali, sbocco valli e zone più esposte ai venti di grecale. Graduale peggioramento pomeridiano con deboli precipitazioni che localmente potranno assumere carattere temporalesco (bassa probabilità di temporali forti); qualche spolverata di neve al di sopra dei 700 m nelle zone interne/versanti padani del Centro-Levante (entroterra del Levante, dello Spezzino e Valbormida) con quota neve in calo attorno a 500 m nelle ultime ore della sera. Aumento del disagio da freddo a partire dalle zone interne

Giovedì 5 marzo 2015: venti tra burrasca forte e tempesta, molto rafficati (con raffiche attorno ai 100 km/h) in particolare sui rilievi, crinali, sbocco valli e zone più esposte ai venti di grecale. Residue spolverate nelle prime ore della mattina (entroterra spezzino e del Levante) attorno 500 metri, seguite da un rapido miglioramento. Condizioni di moderato disagio da freddo anche in costa e gelate in particolare nell'interno e possibili gelate nell'interno

Venerdì 6 marzo 2015: condizioni di locale disagio da freddo in particolare a Levante e zone interne, legate a una ventilazione ancora sostenuta dai quadranti settentrionali per venti di burrasca nella prima parte della giornata, in particolare sui crinali del Levante e zone esposte al grecale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo Genova, l'inverno non è finito: tornano freddo e vento

GenovaToday è in caricamento