rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza dei Greci

Delitto della freccia, presidio in ricordo di Javier Romero Miranda

Lunedì pomeriggio il presidio, mentre domenica la comunità latinoamericana organizza rosario e veglia con partenza dalla chiesa di San Siro fino al luogo del delitto

Dopo la raccolta beni per la famiglia, continuano le iniziative di solidarietà nei confronti della comunità peruviana di Genova e di cari di Javier Miranda Romero, il 41enne morto nel centro storico dopo essere stato trafitto da una freccia scagliata dall'inquilino di un palazzo.

Il presidio lunedì 7 novembre

Oggi, lunedì 7 novembre, alle 17,30 in piazzetta dei Greci (accanto a piazza delle Vigne), Genova che Osa insieme a Arci, Cgil, Anpi e comunità di San Benedetto al Porto promuove un presidio in ricordo di Romero e per mostrare solidarietà alla sua famiglia. Ma sarà anche un'occasione per parlare delle politiche che ruotano intorno al centro storico. L'evento si terrà nel centro storico: "Saremo lì per il signor Romero e per dimostrare che Genova è viva e profondamente indignata dalla fredda violenza dell'omicidio - è il commento di Marta Serra di Genova che Osa -. In questi giorni molti tra politici e media hanno spostato l'attenzione sui temi della movida e del divertimento, in alcuni casi arrivando a giustificare l'atto omicida. Noi saremo in piazza perché invece lo riteniamo del tutto ingiustificabile e perché vogliamo che sia fatta giustizia. Noi saremo lì a rivendicare anche il diritto al divertimento, che non si sopirà per la paura dell'ingiustificata violenza e per ricordare che l'aumento quantitativo delle forze dell'ordine e la militarizzazione del centro storico non sono una soluzione".

Genova che Osa, Arci, Cgil, Anpi e comunità di San Benedetto hanno firmato un appello per parlare in modo più approfondito di centro storico: "Il problema nel centro storico sono solitudini e fragilità, a partire dall'alto numero di persone che vivono sole e la mancanza di spazi e strutture che favoriscano la socialità, l'aggregazione, la riduzione delle marginalità. Purtroppo in questi anni il Comune di Genova e la Regione Liguria hanno favorito politiche opposte, abbandonando queste fragilità a se stesse. Il centro storico è stato militarizzato e si è favorita una offerta commerciale basata su eventi che nascono e subito muoiono orientati al consumo e ai turisti. In questo mix la narrazione pubblica ha alimentato un conflitto sbagliato tra chi abita il centro storico e tante persone che lo vivono, in particolare giovani. Promuoviamo un presidio per esprimere il nostro cordoglio e per chiedere un netto inversione di rotta nelle politiche comunali. Vogliamo una Genova accogliente, con spazi di aggregazione e socialità, al giorno come alla notte".

Il rosario e la veglia fino al luogo del delitto domenica 13 novembre

Anche la comunità sudamericana si muove: la fratellanza Señor de los Milagros Genova, insieme a diverse associazioni e comitati dei cittadini peruviani del capoluogo ligure, invita tutta la comunità latinoamericana alla veglia e al rosario in onore di Javier Miranda Romero.

La data è domenica 13 novembre alle ore 17. Il ritrovo è presso la chiesa di San Siro e da qui si proseguirà fino a vico Quattro Canti di San Francesco, luogo del delitto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto della freccia, presidio in ricordo di Javier Romero Miranda

GenovaToday è in caricamento