rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Sturla / Via Gerolamo Gaslini

Gaslini, presidio di protesta: "Si guadagna meno di prima nel disinteresse dell'amministrazione"

Diverse problematiche secondo l'Usb che organizza un presidio con volantinaggio per la giornata del 9 agosto

L'Usb ha organizzato un presidio di protesta dei lavoratori dell'ospedale pediatrico Gaslini mercoledì 9 agosto dalle 6,30 e fino a fine giornata, presso l'entrata nord dell'istituto.

Il malcontento dei dipendenti riguarda gli aumenti salariali definiti "irrisori" rispetto al tasso di inflazione (che a Genova è il più alto), il ritardo nell'erogazione della produttività, l'assenza degli acconti mensili, un contratto integrativo "fuori tempo massimo" e molto altro.

"Dopo irrisori aumenti salariali per il rinnovo di un contratto già scaduto, di cui nessun dipendente si è accorto, e una perdita di potere di acquisto perché Genova è la città con il più alto tasso d’inflazione, ci si sarebbe aspettato da parte dell’amministrazione del Gaslini un maggior impegno per erogare la produttività all’inizio dell’estate. E da quest’anno sono venuti a mancare anche gli acconti mensili e i dipendenti non han potuto contare neanche su quelli. Crediamo che tutti si siano accorti che si guadagna meno di qualche anno fa" è il commento dell'Usb.

Tra le richieste dell'Unione Sindacale di Base:

  • I corsi da effettuarsi in orario di servizio e non aumentando l’orario di lavoro in maniera unilaterale;
  • Cedolino e resoconti dei fondi comprensibili
  • L'attivazione dei passaggi di area e i cambi profilo in attesa da mesi;
  • Un aggiornamento del “Progetto Psichiatria” di cui i lavoratori non sanno più nulla;
  • Più sicurezza sul lavoro: "Siamo stati costretti, a causa di mancate o inaccettabili risposte ad inviare esposto alla Asl. Come sanità pubblica i corsi sulla sicurezza devono essere di 12 ore in presenza o in modalità e-learning con interazione tra formatore e colleghi. Non siamo assolutamente entusiasti di questa modalità di portare avanti la sicurezza sul lavoro. Non trovando collaborazione da parte dell’amministrazione siamo costretti a portare avanti esposti".
  • Attività extraistituzionali: "Come Usb siamo convinti che il lavoro dovrebbe assicurare uno stipendio dignitoso da contratto. Tuttavia riteniamo doveroso offrire le migliori informazioni possibili a chi è costretto ad 'arrotondare' tramite ciò che arriva dal 'Decreto bollette' ovvero la possibilità, fino al 31 dicembre 2024, di bypassare il vincolo di esclusività. Ebbene, a distanza di ormai mesi, questa amministrazione non ha ancora definito il modulo che i dipendenti dovrebbero presentare per poter accedere al 'doppio lavoro'";
  • Squadra bombole: "Ogni anno si ripresenta lo stesso problema ovvero la mancanza di personale. Chiediamo e a questo punto pretendiamo risposte esaustive sulla situazione di questa squadra che da anni porta avanti questo fondamentale servizio";
  • Una miglior organizzazione dei parcheggi per i dipendenti, e il rispetto degli accordi portierato/centralino;
  • Risolvere le problematiche sulla sicurezza strutturale dei padiglioni storici, tra cui il pad.12;
  • Chiarezza sui lavori di demolizione del pad. 7 per il progetto del pad. 0 nuovo Gaslini 
  • Mobilità e formazione in orario di servizio per il personale amministrativo;
  • Una comunicazione migliore con l’ufficio del personale;
  • Provvedimenti su 104 e congedi dove sono segnalate le iniziali del dipendente e il numero di matricola segnati sull'albo pretorio "nonostante il Garante Privacy si sia più volte espresso nel merito".

"Queste sono solo alcune delle tante problematiche per la cui soluzione basterebbe un po’ d’impegno ma, come ribadito, non abbiamo mai visto una tale indifferenza nei confronti del benessere dei dipendenti come in questo periodo - ribadisce l'Usb -. Per questo motivo vogliamo dire che i dipendenti esistono e van trattati con rispetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaslini, presidio di protesta: "Si guadagna meno di prima nel disinteresse dell'amministrazione"

GenovaToday è in caricamento