Cronaca Quarto / Via Angelo Carrara

Come diventerà il Pratone di Quarto: il progetto e le tempistiche

L'assessore Maresca in consiglio comunale ha parlato di aree ludiche per bambini, aree relax per adulti e aree di benessere sociale per la comunità subito dopo la fine dell'estate

Passi avanti per la riqualificazione del 'Pratone' di via Carrara a Quarto, uno dei pochi spazi aperti della zona risparmiato dalla cementificazione, frequentato da tante famiglie con bambini. Il tema è stato affrontato in consiglio comunale attraverso un'interrogazione presentata dal consigliere di Genova Domani Lorenzo Pasi per avere notizie sulle tempistiche dei lavori che coinvolgeranno il Pratone di Quarto e sulle specifiche del progetto vincitore del bando relativo alla parte in concessione privata del parco".

"Si tratta di uno spazio di fondamentale importanza per la zona - ha detto Pasi in aula - e per noi un buon esempio del dialogo tra cittadini e pubblica amministrazione. Nel 2022 lo spazio venne acquisito dal Comune e venne avviato un percorso per l'affidamento a un privato che garantisse la riqualificazione dello spazio verde. Vorremmo però conoscere le tempistiche relative ai lavori, per sapere quando tutto il parco sarà effettivamente disponibile e con quali servizi a disposizione".

Per la giunta ha risposto l'assessore al patrimonio Francesco Maresca: "Un progetto che parte lontano, già dalla scorsa amministrazione - ha detto - con un lavoro svolto insieme all'assessore Piciocchi, che arriva alla nuova assegnazione.  Un progetto su cui tutti gli uffici hanno concordato di lavorare per farlo diventare un polmone verde, aperto a tutta la cittadinanza con aree ludiche per bambini, aree relax per adulti (penso allo yoga o ad altre attività) e aree di benessere sociale per la comunità locale. Un'area con percorsi sportivi e un progetto di riqualificazione che veda anche nell’ambiente un tema fondamentale attraverso percorsi botanici. Ci sarà il chiosco con il bar per incentivare la popolazione a vivere più tempo il Pratone. Un luogo ludico, per l’infanzia, per l’adolescenza, per l’ambiente: il lavoro con le scuole sarà fondamentale, anche con gli istituti artistici e con tutte le fasce d’età. Ci sarà la parte sportiva con il percorso per le biciclette e un’area giochi".

E poi sulle tempistiche: "Subito dopo l’estate potrà essere messo a disposizione della cittadinanza - ha dichiarato l'assessore Maresca - e sarà completato con spazi coperti per le attività in caso di maltempo. Avrà una vocazione naturalistica, ludica, sociale, ricreativa, aperta a tutta la cittadinanza e, ci tengo molto, sarà accessibile e ci saranno attività anche per i disabili. È un’area fondamentale per tutta Genova e non solo per Quarto. Verso la fine dell’estate vedremo l’apertura dell’accesso al parco".

Il Pratone di Quarto che si affaccia su via Carrara era finito al centro di diverse polemiche negli ultimi anni: la zona è passata in gestione da Città Metropolitana a Comune nel gennaio 2022, ma il cancello per un periodo non veniva aperto al mattino sebbene all'interno si trovasse una ludoteca con gonfiabili, perché il contratto di gestione era scaduto e la responsabile non era più tenuta a occuparsene, si era poi andati avanti con rinnovi a tempo. Era esplosa la protesta dei cittadini - approdata anche in consiglio comunale - per la cura di questa zona molto amata dalle famiglie.  I nuovi sviluppi qualche mese fa, quando dal Comune era arrivato un bando per la nuova gestione dell'area.  

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come diventerà il Pratone di Quarto: il progetto e le tempistiche
GenovaToday è in caricamento