menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zuffa sugli spalti dopo una gara di Promozione, un giocatore esce con 4 denti rotti

La denuncia del Ceriale dopo la partita contro la Praese di giovedì 28 novembre 2019, giocata al campo sportivo Baciccia Ferrando di Pra'

Animi tesi al termine di Praese-Ceriale, gara valida per il campionato ligure di Promozione giocata nella serata di giovedì 28 novembre 2019. Sugli spalti, infatti, sarebbe scoppiata una rissa, che ha richiesto l'intervento dei Carabinieri. Secondo quanto dichiarato attraverso un comunicato ufficiale dalla società calcistica savonese un tesserato, Roberto Ricotta, sarebbe uscito con quattro denti rotti.

«Al campo sportivo Ferrando Baciccia di Prá - ha dichiarato il Ceriale - è andato in scena uno spettacolo che nessuna realtà sportiva vorrebbe mostrare ai propri tifosi e ai propri tesserati. Al termine dell’incontro tra Praese e Ceriale, un individuo presente all’interno dell’impianto, tra il pubblico, si é reso protagonista di un episodio che reputiamo increscioso ed inaccettabile. Il nostro tesserato Roberto Ricotta (che non era in campo, ndr), intervenuto in un diverbio in difesa di una donna, si è ritrovato con quattro denti rotti in seguito a una testata al volto, come riporta un referto medico».

«Fatti incresciosi come quelli di ieri sera - ha aggiunto il Ceriale - sono lontanissimi dai valori che la nostra società vuole insegnare ai propri tesserati e ci auspichiamo di non assistere mai più a scene di questo rtipo. Noi continueremo a denunciare questa tipologia di episodi, vietando categoricamente l’accesso ai nostri impianti a persone che possono in qualche modo fomentare odio e violenza ingiustificata. Il Ceriale Progetto Calcio darà il massimo sostegno al proprio tesserato Roberto Ricotta in tutta questa vicenda e spera che possa far valere i propri diritti ed avere la giustizia che merita».

La Praese, attraverso Settimana Sport, giornale specializzato nel calcio dilettantistico genovese, ha rilasciato alcune dichiarazioni  con il direttore tecnico Marco Repetto, che ha spiegato come il clima tra giocatori e dirigenti delle due squadre fosse disteso sul rettangolo di gioco, come confermato anche dal capitano della Praese, Stefano Perego, gli episodi sarebbero successi sugli spalti, coinvolgendi persone non in distinta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento