Calci e pugni alla suocera davanti a moglie e figli, arrestato 36enne

È successo mercoledì pomeriggio a Pra’. La donna è arrivata al Villa Scassi con numerose ferite alla nuce, ed è stata ricoverata in codice rosso

Si è accanito sulla suocera davanti alla moglie e ai figli piccoli, colpendola più volte con calci e pugni anche quando era ormai a terra sanguinante.

È successo a Pra’ mercoledì pomeriggio, autore del gesto un 36enne di origini romene, con precedenti per reati contro il patrimonio, che è stato arrestato dalla polizia. 

Gli agenti dell’Upg sono intervenuti intorno alle 16 dopo la segnalazione al 112 di una violenta lite in famiglia. Al loro arrivo hanno trovato nell’appartamento il 36enne che stava ancora picchiando la suocera 60enne, ormai a terra, davanti agli sguardi terrorizzati della moglie e dei figli piccoli.

Alla vista dei poliziotti, l’uomo si è scagliato anche contro di loro, minacciandoli e colpendoli sino a quando non è stato bloccato. La donna è stata portata con urgenza al Villa Scassi, dove è arrivata con un codice rosso, quello più grave, per numerose ferite alla testa. Il 36enne è stato arrestato e trasferito nel carcere di Marassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • È arrivata la neve: le foto

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento